Disastro Etiopia, Aerolineas Argentinas sospende voli Boeing 737

L'ultima in ordine cronologico è la compagnia Aerolineas Argentinas. Aumenta il numero nella lista delle linee mondiali che hanno disposto un «riposo obbligato» per i suoi cinque Boeing 737 Max 8. A seguito dell'incidente di un simile velivolo di Ethiopian Airlines che ha causato la morte di 157 persone, si continuano a prendere decisioni importanti negli scali di mezzo mondo.

In un comunicato la compagnia sudamericana ha precisato che «il fermo degli aerei permetterà una loro ispezione e successivamente, secondo quanto comunicherà il costruttore Boeing, si deciderà se torneranno a volare». In un primo momento Aerolineas Argentinas aveva comunicato che i suoi Boeing 737 Max 8 avrebbero continuato a volare in attesa di istruzioni da parte della Boeing, ma la posizione è cambiata dopo che l'Associazione dei piloti di linee aeree (Apla) aveva reso noto che gli equipaggi si sarebbero rifiutati di salire a bordo di quei velivoli

Qualche ora fa anche l'aviazione civile australiana aveva confermato la sospensione di tutti voli del Boeing 737 Max 8 nel suo spazio aereo: «La sospensione è immediata», ha detto il portavoce dell'Australian Civil Aviation Authority ad Afp. Una decisione che segue quella presa da altri Paesi e da altre compagnie aeree. Come quelle a Singapore, paese che ha temporaneamente vietato a tutti gli aerei Boeing 737 Max di entrare e uscire dal Paese in seguito ai due incidenti mortali che hanno coinvolto questo tipo di aeromobile in meno di cinque mesi. «Lo stop - precisa l'Autorità - ha inizio oggi e sarà passibile di revisione quando saranno disponibili le informazioni sulla sicurezza di questi aeromobili».
Martedì 12 Marzo 2019, 11:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP