Bambino eroe in Florida, a 7 anni nuota per un'ora verso riva e salva tutta la famiglia

Mercoledì 2 Giugno 2021
Bambino eroe, a 7 anni nuota per un'ora verso riva e salva la famiglia

Si chiama Chase Poust, ha 7 anni, e negli Stati Uniti è già un eroe. Perché? Ha salvato il padre e la sorella che stavano annegando, nuotando per oltre un'ora verso riva così da chiedere aiuto. L'incidente avviene venerdì scorso.

Come ha raccontato alla Cnn, Steven Poust, il papà, ancora la sua barca sul fiume St. Johns a Jacksonville, in Florida, per far nuotare i suoi due figli: Chase, 7 anni, e Abigail, di 4. Ma non tutto va secondo i piani. «La corrente era così forte che mia sorella, che si solito rimane afferrata al retro della barca, è stata trasportata via – ha raccontato Chase in un'intervista a un'emittente locale –. Così anche io mi sono lasciato andare e mi sono aggrappato a lei».

Madre mostra il dito medio, automobilista le spara e uccide il figlio di 6 anni: folle lite in strada

Il salvataggio

Abigail indossa un giubbotto di salvataggio, ma Chase e suo padre no. «Ho detto loro che li amavo – ha raccontato Steven Poust – perché non ero sicuro cosa sarebbe successo». Mentre suo padre cercava di salvare sua sorella, Chase inizia ad andare verso riva. Continua per un'ora: nuota per un po', poi galleggia sulla schiena per riposare, e poi prosegue. Alla fine riesce a raggiungere la spiaggia.

Si tuffa per aiutare bambini in difficoltà, papà muore annegato

Aereo cade dopo il decollo in Messico, tutti salvi i 101 a bordo. Grave il pilota-eroe. Il video di una passeggera

Corre verso un'abitazione e bussa per chiedere aiuto. Insieme al proprietario chiamano il 911 e poco dopo arrivano in acqua le squadre di soccorso. «Avevamo tutte le risorse a disposizione – hanno dichiarato gli equipaggi della Florida Fish and Wildlife – e siamo felici di dire che tutti e tre sono stati recuperati e tutti e tre stanno bene». E poi proseguono: «Non potevamo chiedere un risultato migliore». Anche il padre, Steve, è sollevato. «Siamo qui. Per grazia di Dio, siamo qui».

Ultimo aggiornamento: 11:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA