Canada, scoperte altre 160 tombe di bambini indigeni: Trudeau promette «azioni concrete»

Mercoledì 14 Luglio 2021
Canada, scoperte altre 160 tombe di bambini indigeni: Trudeau promette «azioni concrete»

Nuove tombe di nativi rinvenute in Canada. Dopo la macabra scoperta dello scorso mese altre 160 tombe senza un nome sono state scoperte in quelle che una volta erano collegi per gli indigeni canadesi nella zona della Colombia Britannica. A renderlo noto è la tribù amerinda Penelakut.

Le tombe sono state scoperte sul suolo che in passato ospitava la Kuper Island Residential School, conosciuta come la Alcatraz del Canada. Secondo alcuni sopravvissuti, alcuni bambini morirono dopo aver tentato la fuga via mare per sfuggire agli abusi della scuola.

 

Ucraina, donne soldato alla parata con i tacchi: è polemica

 

La risposta del governo Trudeau

Nelle ultime settimane sono centinaia la tombe scoperte nelle cosiddette scuole di conversione dei nativi. Grazie anche all'utilizzo di radar che scandagliano il terreno, diverse indagini sono state avviate in tutto il paese. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha promesso «azioni concrete» ma senza fornire ulteriori dettagli.

 

Cuba, un morto nei disordini: dagli Stati Uniti sostegno alle proteste, l'Iran difende il regime

 

 

 

In passato, almeno 150 mila bambini indigeni sono stati strappati alle loro famiglie per frequentare le Indian residential schools, una rete di scuole fondate dal governo e amministrate dalle Chiese cattoliche che sottraevano i figli degli indigeni alla loro cultura per assimilarli a quella dominante. L'ultimo di questi luoghi di istruzione forzata ha chiuso pochissimo tempo fa, nei primi anni '90.

 

Harry e Meghan, ira dei nativi americani: «Usano la nostra acqua sacra per innaffiare i giardini»

Ultimo aggiornamento: 18:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA