Chernobyl diventerà attrazione turistica. Il Presidente ucraino: «Nuova vita a questo territorio»

Chernobyl diventerà attrazione turistica. Il Presidente ucraino: «Nuova vita a questo territorio»
ARTICOLI CORRELATI
di Remo Sabatini

0
  • 118
Sono passati 33 anni da quel disastro che avrebbe cambiato per sempre la percezione del nucleare. Trentatrè anni da quel maledetto 26 aprile 1986 quando, l'esplosione del reattore numero 4 della centrale nel nord dell'Ucraina, provocò la catatrofe nucleare più grave della storia. Oggi, con quelle aree abbandonate che la natura ha nuovamente reclamato a sè, si progetta e si discute una nuova riqualificazione del territorio interessato dalla catastrofe. Ad annunciarlo, lo stesso Presidente ucraino Volodymyr Zelensky che, come riportato dalla BBC, pochi giorni fa ha firmato un decreto che trasformerà l'area di Chernobyl un una attrazione turistica ufficiale.

Chernobyl, si uccide uno dei liquidatori eroi dopo aver visto la serie tv: «Ha rivissuto le umiliazioni subite»

Siberia, il lago turchino diventa virale su Instagram. Ma l'acqua è tossica: «Se ci cadete è impossibile uscirne»
 




D'altronde, il sito intorno alla centrale, non è nuovo ad un certo tipo di turismo tetro che, sin dai primissimi anni dopo l'incidente, aveva continuato a visitare quei luoghi in cerca di chissà quali emozioni. Visite e presenze cresciute a dismisura nelle ultime settimane anche grazie al successo della serie televisiva omonima che avrebbe fatto registrare un ulteriore impennata di presenze alimentando, di fatto, tutte quelle agenzie alle quali si affida questo particolare tipo di turismo. Una piaga che finanzierebbe il malaffare e che Zelensky vuole combattere. "Saranno creati corridoi verdi per i turisti.

Chernobyl è un sito unico dove la natura è rinata, dopo il grande disastro causato dall'uomo. Vogliamo mostrare questo posto al mondo intero: agli scenziati, agli ecologisti, storici ed ai turisti". Ma non potrebbe essere ancora pericoloso visitare quell'area? Se il numero delle vittime accertate, derivate da quella tragedia, non è ancora ben chiaro, le migliaia di casi di tumore registrati dopo l'esposizione alle radiazioni, dovrebbe far pensare. Le autorità, a riguardo, rassicurano. Il livello di radiazioni, sarebbe contenuto, almeno nelle aree che si potranno visitare. Il nuovo sarcofago posto sopra al reattore 4, poi, sarebbe una garanzia anche se saranno consigliate visite brevi così da evitare lunghe esposizioni. In ogni caso, al di là dei rischi, più o meno importanti cui si potrebbe andare incontro, il progetto del presidente prosegue con il vento in poppa. Così come il suo ottimismo che ha esternato così: "Fino ad oggi, Chernobyl aveva rappresentato una parte molto negativa del marchio Ucraina. E' giunto il tempo di cambiare".
Martedì 16 Luglio 2019, 23:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP