CORONAVIRUS

Virus, studio inglese: «In Gran Bretagna quest'anno potrebbero morire più di 100.000 persone»

Sunday 10 May 2020
Virus, studio inglese: «In Gran Bretagna quest'anno potrebbero morire più di 100.000 persone»

I numeri, spesso fanno paura. Dicono più di tante teorie. Così, oltre 100.000 persone potrebbero morire nel Regno Unito a causa del coronavirus «entro la fine di quest'anno» se il governo allenterà troppo il lockdown e troppo in fretta: è quanto emerge da uno studio congiunto della London School of Tropical Hygiene, dell'Imperial College London e di altri istituti inviato ai consulenti scientifici del gruppo consultivo del governo Sage (Scientific Advisory Group for Emergencies).

Virus, in Gran Bretagna bebè di 6 settimane tra i 36.000 morti: vittima più giovane al mondo

Gb, la Regina parla alla nazione a 75 anni dalla vittoria: «Mai arrendersi»

Nel Paese si contano adesso 31.662 morti. Secondo quanto riporta il Sunday Times, che cita un consigliere scientifico, i ricercatori hanno analizzato diversi modelli di uscita dal lockdown per valutarne la fattibilità ed hanno concluso che «c'è uno spazio di manovra molto limitato». Sempre secondo la stessa fonte, più di un modello ha indicato un bilancio dei morti a sei cifre nell'ambito di alcuni scenari. Il premier Boris Johnson parlerà alla nazione oggi alle 19:00 (le 20:00 in Italia) e secondo indiscrezioni dirà che intende procedere con cautela per rimuovere il lockdown e inviterà il pubblico a «fare attenzione» ai continui rischi del coronavirus.

«State vigili, controllate il virus, salvate vite». Sarà questo il nuovo slogan per la lotta al Covid 19, a sostituzione del stay home, che Boris Johnson lancerà nell'atteso discorso che il premier britannico pronuncerà questa sera per fare il punto sui progressi delle misure di lockdown nel Paese. Durante il discorso, secondo quanto anticipato dai media britannici, il premier presenterà un nuovo sistema di allerta per tracciare il virus, che avrà cinque livelli - sul modello di quello anti-terrorismo -che varieranno a secondo dei dati sui contagi.
 

Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA