Covid Germania, incidenza record: al via restrizioni per i non vaccinati. Merkel: «Preoccupata per gli sviluppi»

Lunedì 8 Novembre 2021
Covid Germania, incidenza record: al via restrizioni per i non vaccinati. Merkel: «Preoccupata per gli sviluppi»

Arrivano restrizioni per i non vaccinati anche in Germania, dove il tasso di incidenza (201.1) ha raggiunto il record dall'inizio della pandemia di un anno e mezzo fa. Per quanto molte più persone siano ora vaccinate, il tasso di vaccinazione è comunque rimasto al di sotto del 70% e le autorità hanno invitato la popolazione ad attivarsi per l'immunizzazione. «Per i non vaccinati, il rischio è alto di essere infettati nei prossimi mesi», ha avvertito mercoledì il capo dell'RKI, Lothar Wieler. «La cancelliera Angela Merkel è molto preoccupata da settimane dello sviluppo del Covid e da tempo chiede a tutti di fare quello che è necessario». Lo ha detto il portavoce di governo Steffen Seibert, commentando i dati giornalieri del Robert Koch Institut, che mostrano un'incidenza settimanale di oltre 200 pazienti su 100 mila abitanti su base federale. Seibert ha sottolineato che aumentano anche i pazienti nelle terapie intensive e che è «assolutamente chiaro che vi sia un legame: i dati più alti di incidenza e di ricoveri si registrano nelle regioni in cui ci sono le quote più basse di vaccinati».

Austria, da oggi lockdown per i non vaccinati. Ecco perché in Italia (per ora) è escluso

Covid Lazio, boom di ricoveri. D’Amato: saliranno. Allerta per gli under 12

Il "caso" Sassonia

Nella Sassonia orientale, dove il tasso d'incidenza è più del doppio della media nazionale a 491,3, le persone non vaccinate sono soggette a ulteriori restrizioni a partire da oggi: l'accesso ai ristoranti al coperto e agli eventi al coperto sarà limitato alle persone che sono completamente vaccinate o che possono dimostrare di essere guarite dal Covid-19. Queste nuove regole sono le più restrittive adottate a livello nazionale nei confronti dei non vaccinati. Saranno esentati solo i bambini e le persone che non possono ricevere i vaccini per motivi medici. 

Secondo il Robert Koch Institut l'incidenza registrata in Germania era stata giovedì di 154,5 casi, una settimana prima di 130,2. Il picco precedente era stato raggiunto il 22 dicembre 2020, al culmine della seconda ondata di Coronavirus, con 197,6 casi per 100mila abitanti su sette giorni.

Ultimo aggiornamento: 18:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA