Covid, 293 morti in Gran Bretagna registrati in 24 ore. Ma i contagi continuano a scendere

Martedì 2 Novembre 2021
Covid, 293 morti in Gran Bretagna registrati in 24 ore. Ma i contagi continuano a scendere

Covid, in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore il bilancio più pesante da febbraio ad oggi: altri 293 morti sono stati registrati come causati dal coronavirus. Secondo i dati ufficiali diffusi dalle autorità sanitarie, rispetto a ieri si contano anche 33.865 nuovi casi, questo al contrario il dato più basso delle ultime sette settimane e che conferma un trend iniziato a metà ottobre.


Tuttavia, come spiegano i media inglesi, il totale include i dati del NHS England (il Sistema sanitario nazionale del Regno Unito) che non sono stati forniti in tempo per i dati di lunedì (quando infatti i decessi erano stati - secondo le cifre ufficiali - 43). Nel frattempo, a bilanciare il dato negativo, il numero di casi giornalieri di Covid-19 è sceso del 15%, arrivano - come detto  - a 33.865, come costante tendenza al ribasso (il giorno precedente erano stati 39.999). La cifra dei contagi, infatti, è del 40% inferiore al picco autunnale di 56.665 casi raggiunto il 18 ottobre (il picco dall'insorgenza del virus è stato l'8 gennaio 2021, con 68.192 nuovi casi in un giorno). 

Almeno la prima dose a 50 milioni di inglesi

Il Regno Unito ha raggiunto anche un altro importante punto di riferimento nel suo programma di vaccinazione: ora sono oltre cinquanta milioni le persone che hanno ricevuto almeno una prima dose di vaccino. I dati del governo attestano che lunedì nel Regno Unito erano state consegnate 50.025.020 prime dosi di vaccino contro il Covid-19, con un aumento di 37.695 rispetto al giorno precedente. Sono state somministrate circa 45.731.565 seconde dosi, con un aumento di 19.214. 

Non vaccinati 7,5 milioni di over 12

Il numero complessivo delle prime dosi è l'equivalente dell'87 per cento delle persone di età pari o superiore a 12 anni nel Regno Unito, ovvero il 74,6 per cento dell'intera popolazione. Lette al contario, le cifre dicono che 7,5 milioni di persone di età pari o superiore a 12 anni nel Regno Unito non sono ancora vaccinate. Circa 6,4 milioni sono in Inghilterra, 463.000 in Scozia, 305.000 in Galles e 268.000 in Irlanda del Nord. Circa un adulto su cinque nel Regno Unito sotto i 40 anni non ha ricevuto una prima dose.  Le grandi città in Inghilterra continuano ad avere livelli particolarmente elevati di giovani adulti non vaccinati. Birmingham ha la più alta percentuale stimata, con il 48%; a seguire Coventry (45,7%), il distretto londinese di Islington (43,7%) e Liverpool (42,8%).

Ultimo aggiornamento: 19:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA