Covid, a Londra polizia schierata nelle stazioni e in strada per impedire l'esodo

Covid, a Londra polizia schierata nelle stazioni e in strada per impedire l'esodo
Domenica 20 Dicembre 2020, 12:08 - Ultimo agg. 12:13
3 Minuti di Lettura

La polizia sarà schierata in forze nelle stazioni di Londra e anche lungo le strade in uscita dalla capitale britannica per impedire l'esodo dalle zone dove da mezzanotte è scattato il lockdown. Lo ha dichiarato il ministro dei trasporti britannico, Grant Shapps, citato dall'Independent, invitando i londinesi e le persone nel sud e nel sud-est dell'Inghilterra a non mettersi in viaggio, dopo che molti media hanno diffuso le immagini della ressa in varie stazioni londinesi ieri sera di persone in fuga dalla capitale e gli ingorghi sulle strade in uscita, in particolare sull'A40 che va verso ovest. La notizia è stata confermata anche dal ministro alla Sanità, Matt Hancock, che ha anche definito come »totalmente irresponsabili« quei londinesi fuggiti nella notte dal 'tier 4', il livello massimo di restrizioni anti-virus, incuranti di ogni regola di distanziamento sociale. 

Covid, allarme variante inglese: ora è in Olanda. Bloccati tutti i voli con l'Inghilterra. Il capo della sanità: «Nuovo virus corre»

Il sindaco

«L'annuncio dell'ultimo minuto è un duro colpo per le famiglie che aspettavano di passare del tempo insieme, per le attività che speravano in qualche giorno decente ed in particolare per il commercio per l'anno orribile che hanno avuto». Così il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha definito «devastanti» gli effetti del lockdown duro annunciato da Boris Johnson per la capitale ed altre parti del Paese, con un repentino cambio rispetto a quanto previsto in precedenza. «Sono i continui cambiamenti che provocano così tanta angoscia, tristezza e rabbia che temo che sia molto difficile per le persone come me chiedere alla gente di continuare ad ascoltarci se continuiamo a cambiare idea», ha aggiunto il sindaco laburista.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA