Forze speciali britanniche a Kiev: addestrano i soldati ucraini per la resistenza contro Mosca

Scoop del Times di Londra: si tratterebbe della prima volta che viene registrata la presenza in Ucraina di truppe di Paesi Nato

Forze speciali britanniche a Kiev: addestrano i soldati ucraini per la resistenza contro Mosca
Forze speciali britanniche a Kiev: addestrano i soldati ucraini per la resistenza contro Mosca
Sabato 16 Aprile 2022, 12:39 - Ultimo agg. 17 Aprile, 11:01
3 Minuti di Lettura

Forze speciali britanniche sono a Kiev per addestrare l'esercito locale. A rivelarlo è il Times che cita come fonti dei comandanti ucraini: è la prima volta dall'inizio dell'invasione della Russia. Gli ufficiali di due battaglioni hanno raccontato al quotidiano britannico di aver ricevuto addestramento militare, sia la scorsa settimana che quella precedente. 

Il capitano Yuriy Myronenko, il cui battaglione è a Obolon, nella periferia settentrionale di Kiev, ha spiegato che gli addestratori delle squadre speciali erano venuti per istruire le nuove reclute militari e quelle di ritorno all'uso dei NLAW, i missili anticarro forniti dalla Gran Bretagna che erano stati consegnati a febbraio all'inizio dell'invasione. «Erano bravi ragazzi gli inglesi - ha commentato un comandante del battaglione al Times -. Ci hanno invitato a far loro visita quando la guerra sarà finita».

Quanto può durare la guerra in Ucraina? Dall'ipotesi 2022 alla data del 9 maggio: gli scenari

Gli aiuti da Europa e Stati Uniti

Gli addestratori militari britannici non è la prima volta che vanno in aiuto dell'Ucraina. La prima volta era stata dopo l'invasione della Crimea nel 2014. Poi si erano ritirato a febbraio per evitare un conflitto diretto con le milizie russe e per evitare che fosse coinvolta di conseguenza la Nato. Gli Stati Uniti intanto hanno annunciato 800 milioni di dollari di nuove armi, inclusa l'artiglieria. Per quanto riguarda l'addestramento militare, il Pentagono ha spiegato chiaramente che non sarebbe stato condotto sul territorio ucraino. Mosca ha inviato ieri una lettera a Washington chiedendo che gli Stati Uniti smettano di armare Kiev, minacciando «conseguenze imprevedibili».

Il ministero della Difesa inglese ha rifiutato di confermare al Times le testimonianze dei comandanti ucraini, citando una convenzione di lunga data di non commentare le operazioni speciali. Anche ex soldati britannici, marines e commandos delle forze speciali sono in Ucraina dove stanno lavorando come volontari, ma gli ufficiali ucraini erano fermamente convinti che il loro addestramento questo mese fosse svolto dal servizio di soldati britannici. James Heappey, ministro delle forze armate, ha detto in settimana che le truppe ucraine dovrebbero arrivare in Gran Bretagna la prossima settimana per l'addestramento sui veicoli corazzati.

I missili anticarro

Myronenko ha spiegato che la ripresa dell'addestramento è stata fondamentale perché le nuove reclute e i veterani di ritorno che si sono iscritti all'inizio dell'invasione non avevano esperienza con i missili anticarro che la Gran Bretagna ha continuato a inviare dopo l'invasione. «Abbiamo ricevuto un enorme aiuto militare dalla Gran Bretagna. Ma le persone che sapevano come usare i NLAW erano in altri posti, quindi abbiamo dovuto andare su YouTube per imparare. Gli ufficiali britannici erano qui due settimane fa nella nostra unità e ci hanno addestrato molto bene. E poiché abbiamo avuto diversi successi in battaglia, ora abbiamo fiducia in noi stessi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA