Rouen, stabilimento chimico in fiamme: nausea e vomito fra i dipendenti, evacuata sede tv francese

Venerdì 27 Settembre 2019
Rouen, stabilimento chimico in fiamme: nausea e vomito fra i dipendenti, evacuata sede tv francese

La sede della tv regionale France 3 Rouen è stata evacuata questa mattina, verso le 11.15, a causa del forte odore acre penetrato nell'edificio e che ha suscitato vomito e nausea tra alcuni dipendenti, dopo l'incendio di ieri nello stabilimento chimico Lubrizol: è quanto annunciato da France 3 Caen. Dei dipendenti sono stati «vittime di nausea e vomito», ha spiegato il giornalista Laurent Marvyle, ai microfoni dell'emittente pubblica. Secondo la direzione, France 3 Rouen conta 118 dipendenti.

LEGGI ANCHE Rouen, incendio in impianto chimico ad alto rischio: «Fiamme circoscritte». Ma il rogo prosegue
 

 

L'impianto chimico della società Lubrizol a Rouen era già stato teatro di un grave incidente nel gennaio 2013. Alllora, ricorda Le Figaro, si era verificata una fuga di mercaptano, un gas "puzzolente" utilizzato per dare cattivo odore a gas inodori e pericolosi. La Lubrizol lo utilizza nella fabbricazioni di olii e lubrificanti industriali.

Incaricato dell'inchiesta, il ministero dell'Ecologia, aveva rivelato errori umani e tecnici alla base dell'incidente. Presente nel corpo umano, il mercaptano è fra l'altro responsabile dell'alito pesante. In piccole dosi non è tossico, ma diventa pericoloso oltre una concentrazione di un milligrammo per metro cubo d'aria per otto ore consecutive. Nel 2013 il cattivo odore del mercaptano si era sentito fino alla regione parigina, ma anche in Gran Bretagna. La partita Rouen-Marseille era stata annullata dopo episodi di nausea e vomito fra il personale dello stadio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA