Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Kirill, il patriarca russo torna a difendere la guerra: «Amiamo la pace, ma dobbiamo difenderci»

Lunedì 4 Aprile 2022
Kirill, il patriarca russo torna a difendere la guerra: «Amiamo la pace, ma dobbiamo difenderci»

Il Patriarca russo Kirill torna a parlare. E a difendere la guerra. In una celebrazione ieri con le forze armate, ha detto: «Siamo un Paese che ama la pace» e «non abbiamo alcun desiderio di guerra». «Ma amiamo la nostra Patria e saremo pronti a difenderla nel modo in cui solo i russi possono difendere il loro Paese».

Il Patriarcato di Mosca perde pezzi, con la guerra i preti ortodossi migrano verso la chiesa di Kiev

Il patriarca russo Kirill torna a difendere la guerra:

Per il Patriarca di Mosca «la maggior parte dei Paesi del mondo è ora sotto l'influenza colossale di una forza, che oggi, purtroppo, si oppone alla forza del nostro popolo». Ed è per questo, secondo Kirill che «dobbiamo essere anche molto forti. Quando dico "noi", intendo, in primis, le forze armate ma non solo. Tutto il nostro popolo oggi deve svegliarsi».

Russia, la frase shock del patriarca: «Giusto combattere, è contro la lobby gay»

I precedenti

Kirill già in precedenza si era distinto per alcune affermazioni sulla situazione ucraina. Avevato parlato dell'azione del diavolo che ha fomentato la guerra, e in un sermone tenuto a Mosca avevo confermato di avere una visione del conflitto ben chiara. Il nazionalismo faceva da sfondo: «Uno degli obiettivi di questa geopolitica è quello di indebolire la Russia, che è diventata un paese forte, molto potente. Ma quanto è vile e spregevole usare una nazione fraterna per raggiungere questi obiettivi geopolitici! Che cosa terribile mettere questo popolo contro i suoi fratelli!».

Ultimo aggiornamento: 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA