CORONAVIRUS

Coronavirus, Luis Sepùlveda contagiato: è ricoverato in un ospedale spagnolo

Domenica 1 Marzo 2020
Coronavirus, Luis Sepùlveda contagiato: è ricoverato in un ospedale spagnolo

Lo scrittore Luis Sepúlveda è ricoverato da sabato mattina in un ospedale di Oviedo, nelle Asturie, in Spagna, dopo che è risultato positivo al coronavirus.. A confermare la notizia ai media la moglie, la poetessa Carmen Yanez, messa in isolamento, insieme ad altre persone a loro vicine, anche se non presenta al momento sintomi della malattia. Secondo alcuni media locali, anche la moglie sarebbe positiva al coronavirus.

 

 

Lo scrittore cileno naturalizzato francese, 70 anni, sarebbe stato contagiato in PortogalloSepúlveda e Carmen Yáñez, 66 anni, sono stati lì dal 18 al 23 febbraio. I primi sintomi, secondo il quotidiano La Voz de Asturias, sono comparsi il 25. Lo scrittore ha cercato aiuto medico solo giovedì 27. Il contagio potrebbe essersi verificato in territorio portoghese, ma finora non ci sono conferme. La malattia si è manifestata dopo il ritorno a Gijón dal Portogallo, dove lo scrittore, autore di celebri romanzi ("Il vecchio che leggeva romanzi d’amore", "Le rose di Atacama",  "La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare", "La frontiera scomparsa")  ha partecipato al festival letterario Correntes d'Escritas. Anche se i primi sintomi sarebbero comparsi il 25, lo scrittore si è rivolto per la prima volta a un medico il 27. 

Coronavirus, chiusa chiesa San Luigi dei Francesi a Roma: ha accolto sacerdote francese risultato poi contagiato

In ospedale gli è stata diagnosticata una polmonite ed è stato sottoposto a tampone con esito positivo, da lì la decisione di trasferirlo al Central University Hospital of Asturias, nell'unità di sorveglianza intensiva. «Fino a martedì 25 non ha mostrato alcun sintomo è andato nell’ospedale locale giovedì dove è rimasto fino a quando i risultati hanno confermato che aveva il coronavirus, è stato eseguito il test perché presentava sintomi dovuti alla polmonite senza origine nota» hanno spiegato funzionari sanitari. 
 

Ultimo aggiornamento: 2 Marzo, 07:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA