Tor russi distrutti, ko i lanciamissili inviati in Ucraina. Erano stati costruiti per la guerra nell'Artico

Rappresentato un sistema di difesa aerea a corto raggio di fabbricazione russa appositamente progettato per essere utilizzato nella regione artica

Tor russi distrutti, ko i lanciamissili inviati in Ucraina. Erano stati costruiti per la guerra nell'Artico
Tor russi distrutti, ko i lanciamissili inviati in Ucraina. Erano stati costruiti per la guerra nell'Artico
Mercoledì 8 Febbraio 2023, 07:29 - Ultimo agg. 9 Febbraio, 08:31
3 Minuti di Lettura

Si chiamano Tor-M2DT. Rappresentano un sistema di difesa aerea a corto raggio di fabbricazione russa appositamente progettato per essere utilizzato nella regione artica. Mosca ha costruito una dozzina di questi veicoli speciali, che hanno fatto il loro debutto in combattimento in Ucraina, 3.000 miglia a sud del Polo Nord. Però non è stato un buon esordio. Nei due mesi successivi alla comparsa dei primi Tor-M2DT, le forze ucraine ne hanno distrutti almeno due. 

Zelensky in crisi, rivolta in Ucraina: soldati furiosi dopo la nuova legge che reprime i disertori

Distrutti i Tori russi

Entrato in servizio nel 1986, questo sistema ha come compito principale quello di difendere i battaglioni di combattimento vicino alle linee del fronte.

Nel gennaio 2020 un Tor iraniano aveva abbattuto un aereo di linea ucraino sopra l'Iran, dopo averlo scambiato per un aereo da guerra attaccante. Tutti i 176 passeggeri e l'equipaggio sono morti.

 

COSA SONO I TOR

Come spiega "Forbes" esistono diverse varianti di Tor, ma tutte includono un veicolo che monta sia un radar che un lanciatore per un massimo di 16 missili da 400 libbre, ciascuno con una portata di 7 miglia. Il veicolo individua un bersaglio con il suo radar integrato, lancia missili, quindi trasmette, tramite collegamento radio, la posizione del bersaglio ai missili. Un processo chiamato "guida al comando". Per 40 anni, l'azienda di armi Almaz-Antey ha prodotto veicoli Tor ottimizzati per le condizioni europee, con inverni freddi ed estati miti.

Ma quando il cambiamento climatico ha riscaldato l'Artico, aprendo nuove rotte commerciali e risorse minerarie, il Cremlino ha iniziato a organizzarsi per combattere nell'estremo nord. Almaz-Antey ha installato il radar e i missili del Tor su un trattore DT-30. I cingoli larghi e il peso ridotto del DT-30 lo aiutano ad attraversare neve e ghiaccio. Il Cremlino ha testato per la prima volta il Tor-M2DT nel 2019. Almaz-Antey ha prodotto i primi 12 veicoli. Mentre le perdite russe aumentavano durante il primo anno della guerra contro l'Ucraina, i Tor-M2DT si sono diretti verso sud. Non è che le regioni ucraine non diventino fredde e nevose in inverno, ma i russi hanno schierato i loro Tor-M2DT insieme all'80esima brigata di fucili a motore artico nell'oblast di Kherson, nell'Ucraina meridionale, che ultimamente è stata priva di neve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA