Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Obici M777, l'Ucraina schiera l'arma più potente inviata dagli Stati Uniti: «Ci avvicina alla vittoria»

Hanno già sparato centinaia di colpi da quando sono arrivati ​​intorno all'8 maggio, distruggendo veicoli corazzati e uccidendo soldati russi, affermano i comandanti ucraini

Mercoledì 25 Maggio 2022
Obici M777, l'Ucraina schiera l'arma più potente inviata dagli Stati Uniti: «Ci avvicina alla vittoria»

L'Ucraina ha finalmente ricevuto dagli alleati l'arma che stava aspettando e ha già ottenuto i primi risultati. I primi obici M777, l'arma più letate arrivata finora dagli Stati Uniti, sono già sul campo di battaglia. Nelle ultime ore il ministero della Difesa di Kiev ha mostrato un video in timelapse dell'attacco a un convoglio russo, colpito a 20 chilometri di distanza. «Il tiro accurato dimostra chiaramente l'elevata precisione delle ultime armi che sono arrivate e continuano ad entrare nelle forze armate ucraine», affermano i cannonieri della 128a brigata.

I russi avanzano nel Donbass. Il generale Battisti: «Così Putin li vuole chiudere in una sacca»

 

L'arma più letale in guerra

L'arrivo degli M777 arrivo ha rafforzato le speranze di vittoria dell'Ucraina in Donbass. Gli obici americani sono grosse macchine di acciaio e titanio, avvolte in tubi idraulici e appoggiate su quattro sostegni che si piegano su e giù. Hanno già sparato centinaia di colpi da quando sono arrivati ​​intorno all'8 maggio, distruggendo veicoli corazzati e uccidendo soldati russi, affermano i comandanti ucraini. «Quest'arma ci avvicina alla vittoria», ha detto in un'intervista il colonnello Roman Kachur, comandante della 55a brigata di artiglieria, la cui unità è stata la prima a schierare l'arma.

Gli analisti militari, citati dal New York Times, spiegano che per avere i primi effetti prodotti dall'arrivo degli obici, dovranno passare circa due settimane, perché i soldati ucraini sono ancora in fase di addestramento e non possono utilizzare tutti gli M777 forniti dagli Usa (90 finora, ma ne arriveranno altri).

 

Sono l'arma più distruttiva fornita dalla Nato e si adatta perfettamente alle pianure dell'Ucraina dell'est. Con un mix di raffiche aeree, proiettili a frammentazione antiuomo e altri tipi di proiettili, i cannonieri ucraini hanno distrutto almeno tre veicoli corazzati russi e, secondo le stime di Kachur, hanno ucciso diverse dozzine di soldati russi. Lo scopo dei cannoni sarà quello di abbattere le posizioni russe e le infrastrutture militari, come depositi di munizioni e posti di comando, dice ancora il generale. I soldati ucraini affermano che gli obici salveranno anche vite civili, colpendo l'artiglieria russa che bombarda le città.

Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 10:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA