Operaio viene licenziato, il giorno dopo vince alla lotteria e guadagna 1 milione di euro

Domenica 9 Agosto 2020 di Simona Verrazzo

Le svolte che la vita può riservare sono talmente inaspettate da far spesso dire che la realtà supera la fantasia. Può così capitare di diventare milionari dopo aver perso il lavoro e prima ancora il proprio fratello. È quello che è successo a David Adams e a sua moglie Shelley. Alla lotteria la coppia si è aggiudicata un milione di sterline (oltre un milione e 100.000 euro) e, come sempre accade, si scava nella vita del neo Paperone.
David e Shelley Adams vivono a Chipping Norton, poco più di 6.000 anime nella contea dell'Oxfordshire, nel sud-est del Regno Unito. La vincita è arrivata alla fine di un annus horribilis per la coppia, con la pandemia da Covid-19 che ha reso tutto più difficile. Soltanto 24 ore prima di centrare la sequenza milionaria (4, 10, 13, 24, 53, 56, numero jolly 22), David aveva perso il lavoro da falegname industriale per via della crisi economica innescata dall'emergenza Coronavirus. Una sventura arrivata alla fine di una lunga serie persino peggiori. Un anno fa a rimanere disoccupata era stata Shelley, poiché le era stata diagnostica la Sclerosi Multipla, che l'ha costretta a iniziare controlli medici serrati e a lasciare il ruolo di assistente di comunità.
Prove dure da superare, ma che insieme possono essere meno pesanti. «È stato un momento davvero difficile, ma restiamo uniti e cerchiamo di continuare a sorridere, qualunque cosa la vita ci metta davanti hanno dichiarato alla stampa britannica Mai, nei nostri sogni più sfrenati, avremmo pensato che la prossima cosa sul nostro cammino sarebbe stato 1 milione di sterline».

Tanzania, minatore con 4 mogli e 30 figli trova 21 chili di gemme e diventa milionario

LUTTI E MALATTIE
Ma la vita, prima della vincita, aveva ancora in serbo altre pesanti esperienze, come lutti in famiglia. Ad aprile Shelley ha perso la cognata, la moglie del fratello, per colpa di un infarto. Due settimane dopo, nella prima metà di maggio, è proprio l'uomo a morire, a causa del covid-19. La coppia così si trova a vivere in prima persona l'emergenza sanitaria che sta affliggendo tutto il mondo, contando anch'essa il proprio caro perduto. Dopo tanti difficili momenti la vita sembra aver voluto dare loro una sorta di risarcimento.
Ed è così che, nella notte tra sabato 1° e domenica 2 agosto, David sveglia sua moglie per dirle che ha vinto alla lotteria. In un primo momento Shelley non prende bene la cosa, pensando che si trattasse di una piccola somma e di aver smesso di dormire per un non nulla. Ma, accendendo la luce e osservando il volto del marito, si rende conto che qualcosa di straordinario si è abbattuto su di loro. «Inutile dire che nessuno di noi ha dormito bene per il resto della notte», ha spiegato la donna, dicendo di essersi sentita sollevata soltanto quando, la mattina successiva, è stata confermata la vittoria. Con i soldi cominciano i sogni a occhi aperti, anche se David sembra non avere fretta. «Abbiamo sempre lavorato sodo e conosciamo il valore del denaro ha raccontato l'uomo Ma questa è una somma che va al di là di qualsiasi cosa potessimo immaginare. Non affretteremo nessuna delle nostre decisioni e prenderemo le cose con calma»

I PROGETTI
Tra i progetti immediati della coppia c'è un viaggio in prima classe in Canada, per poter andare a trovare alcuni parenti e amici. Sarà un battesimo dell'aria, perché David non ha mai preso l'aereo e di farlo con ogni comfort rappresenta un vero e proprio sogno. L'altro desiderio a breve termine riguarda una macchina nuova, che però non sarà una supercar velocissima, bensì il crossover Nissan Qashqai. Ma anche per questo sfizio l'uomo mantiene i piedi per terra. «Al momento guido una Ford Mondeo ha spiegato Con cui mi sono sempre trovato bene, quindi potrei dare un'occhiata alla concessionaria Ford». E in attesa di decidere cosa fare di una somma così consistente, David e Shelley si godono il loro momento, sempre uniti come nei momenti più difficili.

Ultimo aggiornamento: 08:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA