Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Putin: «Missili ipersonici Tsirkon alle truppe». E avverte: «Difenderemo i confini marittimi con ogni mezzo»

Si tratta di un'arma cruise anti-nave. L'annuncio del presidente russo per la Giornata della Marina

Domenica 31 Luglio 2022
Putin: «Presto missili ipersonici Tsirkon alle truppe». E avverte: «Difenderemo i confini marittimi con ogni mezzo»

Vladimir Putin torna a fare la voce grossa. La Russia - dice il presidente russo alla parata della Marina Militare a San Pietroburgo - «garantirà con fermezza la protezione dei suoi confini marittimi con tutti i mezzi». Durante le celebrazioni Putin ha firmato il nuovo regolamento della Marina russa che, ha detto lo Zar, «delinea i confini e le aree degli interessi nazionali della Russia».

Esercito italiano per la prima volta in Bulgaria sotto egida Nato: impiegati 750 militari

Putin, le nuove minacce

Non solo. La consegna dei sistemi missilistici ipersonici Tsirkon alle truppe russe inizierà nei prossimi mesi, ha sottolineato parlando a San Pietroburgo. «La fregata Ammiraglio Gorshkov sarà il primo vettore di missili ipersonici Tsirkon», ha detto, come riporta la Tass. Si tratta di un potente missile da crociera ipersonico progettato per neutralizzare unità navali maggiori tra cui portaerei, incrociatori e cacciatorpedinieri.

 

La strategia

La nuova dottrina marittima della Russia «delinea i confini e le aree degli interessi nazionali del Paese», ha dichiarato Putin. «La nuova dottrina marittima della Russia è stata approvata. Abbiamo designato - ha affermato Putin come riportano le agenzie russe - apertamente i confini e le aree degli interessi nazionali vitali della Russia, sia economici che strategici. Prima di tutto, queste sono le nostre acque artiche, le acque dei Mar Nero, Mare di Okhotsk e Mare di Bering, il Baltico e gli stretti delle isole Curili. Provvederemo fermamente alla loro protezione con tutti i mezzi». Come ha sottolineato il leader russo, «le capacità della Marina sono una parola chiave». «Essa è in grado di contrastare rapidamente tutti coloro che si azzardano a invadere la nostra sovranità e la nostra libertà e svolge con successo e onore compiti strategici alle frontiere del nostro Paese e in qualsiasi parte dell'Oceano mondiale», ha dichiarato Putin.

La parata

Il presidente russo Vladimir Putin sta navigando a bordo di una barca presidenziale per passare in rassegna le navi militari nella parata navale che si svolge in occasione della Giornata della Marina russa sul fiume Neva a San Pietroburgo. Ne dà notizia la Tass. All'apertura dell'evento, Putin si è congratulato con i marinai. Quest'anno, oltre 40 navi da combattimento, imbarcazioni e sottomarini delle flotte russe del Nord, del Pacifico, del Baltico e del Mar Nero partecipano alla parata navale sul fiume Neva e nella rada di Kronshtadt. La parte aerea della parata coinvolgerà più di 40 aerei ed elicotteri dell'aviazione navale e delle forze aerospaziali russe. Oltre 3.500 persone parteciperanno alla parata navale principale della Russia.

 

Ultimo aggiornamento: 7 Settembre, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA