Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Russia, navi da guerra "spiano" l'esercitazione Nato nel Baltico: avvistate vicino Stoccolma

Si tratta di due navi della Karakurt, una classe di corvette missilistiche di fabbricazione russa

Lunedì 6 Giugno 2022 di Marco Prestisimone
Navi da guerra russe avvistate vicino Stoccolma: seguono da vicino l'esercitazione Nato nel Baltico

La presenza della Russia, secondo i ben informati, era praticamente scontata. Si trattava solo di scoprire quando e come. E in effetti Mosca non si è fatta trovare impreparata e durante l'esercitazione Nato nel Baltico (partita ieri 5 giugno e che andrà avanti fino al 17 giugno) ha mostrato i muscoli portando due navi da guerra nelle acque al largo di Stoccolma, non molto lontano da dove stanno avvenendo le operazioni militari. Baltops - questo il nome dell'esercitazione - coinvolge 14 Stati membri della Nato più due partner dell'Alleanza, Svezia e Finlandia, che nelle scorse settimane hanno fatto ufficialmente domanda di ingresso nella Nato. «Le navi russe sembrano seguire l'esercitazione», spiegano fonti di Open Source Intelligence. Si tratta di due navi della classe Karakurt, una classe di corvette missilistiche di fabbricazione russa sviluppate da Almaz ed entrate in servizio a partire dal 2018 tra le file della marina russa di cui costituisce la più moderna classe di corvette.

L'esercitazione Nato

Baltops è una delle principali esercitazioni nel Nord Europa e si svolge a Stoccolma in occasione del 500esimo anniversario della Marina Svedese. Le manovre militari si svolgono nel Mar Baltico e nello spazio aereo della regione per concludersi a Kiel, in Germania. Oltre a Svezia e Finlandia, coinvolte anche Belgio, Bulgaria, Danimarca, Francia, Germania, Estonia, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti. È nata per testare la capacità difensiva collettiva in tutta la regione baltica e l'attuazione della politica di deterrenza. Una serie di manovre che sono già in corso da diverse ore e che coinvolge navi (40), aerei (60), blindati, oltre 4.000 militari, truppe d'assalto.

La Uss Kearsarge

Ad attirare l'attenzione c'è la Uss Kearsarge, la maxi nave d'assalto anfibia degli Usa che ospita 26 aerei da guerra e 2.400 tra marines e marinai. È uno di quei mezzi che gli Stati Uniti hanno messo in campo dopo la promessa di garantire la sicurezza di Svezia e Finlandia dopo la domanda di adesione alla Nato. «Nessuno a Stoccolma può ignorare che c'è questa grande nave qui nella nostra città - ha spiegato Micael Byden, comandante supremo delle forze armate svedesi, durante una conferenza stampa a bordo -. Ci sono più capacità su questa nave di quelle che potrei riunire in una guarnigione». 

 

Ultimo aggiornamento: 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA