Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ucraina, Slovyansk nuova Mariupol? La strategia russa e la battaglia che potrebbe decidere le sorti della guerra

Giovedì 7 Aprile 2022
Ucraina, Slovyansk nuova Mariupol? La strategia russa e la battaglia che potrebbe decidere le sorti della guerra

Funzionari ucraini riferiscono che da ieri sono in corso pesanti combattimenti nell’est dell’Ucraina. Il governatore militare della regione orientale di Lugansk ha esortato i civili ad evacuare da alcune città. «Le truppe russe muovono verso Sloviansk (nel Donetsk), Barvinkove (vicino a Kharkiv), Rubizhne (nella regione di Luhansk) e, naturalmente, Mariupol», ha detto Vadym Denysenko, consigliere del ministero dell’Interno ucraino. Confermando le previsioni di alcuni analisti internazionali secondo cui la lotta per Sloviansk potrebbe essere «la prossima battaglia fondamentale».

Ucraina diretta, Mosca: su sanzioni «indecente» posizione Italia. Il sindaco di Bucha: finora sono 320 i civili uccisi

OBIETTIVO STRATEGICO

L’invasione russa dell’Ucraina è stata molto più costosa e meno efficace di quanto la maggior parte degli osservatori si aspettasse nelle prime sei settimane e ora gli esperti ritengono che Mosca stia cambiando il suo approccio militare. La strategia di guerra rivista del presidente Vladimir Putin si sta concentrando sul tentativo di assumere il controllo del Donbass e di altre regioni nell’Ucraina orientale con una data obiettivo per l’inizio di maggio, secondo diversi funzionari statunitensi al corrente delle ultime valutazioni dell’intelligence Usa. Ciò rende la città di Sloviansk, a più di 300 miglia a est della capitale Kiev, un terreno di scontro potenzialmente cruciale nelle prossime settimane. «Gli sforzi delle forze russe che avanzano da Izyum per catturare Slovyansk si riveleranno probabilmente la prossima battaglia fondamentale della guerra in Ucraina», è la valutazione dell’Institute for the study of ar (Isw) nel suo aggiornamento di lunedì sul conflitto in Ucraina. Secondo l’Isw Mosca dovrebbe iniziare le operazioni offensive verso la vicina Izium nei prossimi giorni, una valutazione che corrisponde a ciò che sta accadendo sul campo. «Vanno a sud verso Kamyanka, perché è la strada per la città di Sloviansk», ha spiegato alla Cnn alla fine della scorsa settimana Max Strelnyk, vice dell’ufficio del consiglio comunale di Izium, riguardo ai piani delle truppe russe. «Abbiamo intercettazioni radio dei loro colloqui; il loro compito è catturare la regione di Donetsk da nord».

 

LE STRATEGIE

Mercoledì Vadym Denysenko, consigliere del ministero dell’Interno ucraino, ha dichiarato: «Se parliamo delle direzioni chiave in cui si svolgerà il combattimento, sono le direzioni di Sloviansk, regione di Donetsk, e Barvinkove, regione di Kharkiv». I residenti di Sloviansk, una città di poco più di 100.000 persone prima dell’invasione, sono ora esortati ad andarsene, mentre le forze ucraine si preparano a difenderla da un nuovo assalto russo. Il controllo della città ha un’importanza strategica significativa nel conflitto più ampio. Se le forze russe dovessero invadere Sloviansk, sarebbero in grado di tagliare le forze ucraine nella regione. Al contrario, qualora la resistenza Ucraina dovesse frenare l’avanzata del nemico, le ambizioni di Mosca di controllare entrambe le regioni di Luhansk e Donetsk subirebbero un duro colpo. Sloviansk ha rappresentato un importante snodo nella guerra nella regione del Donbas nel 2014 ed è stata brevemente sotto l’egemonia dei separatisti filo-russi prima di essere respinti dalle forze ucraine nel luglio dello stesso anno. L’importanza della città risiede principalmente nel fatto che è circondato su tre lati da città controllate dai russi - Izium a nord, Luhansk a est e Donetsk a sud - ma si trova più a ovest nella regione del Donbass e dunque blocca l’avanzata della Russia in territorio ucraino. «Le forze russe probabilmente intendono tagliare le forze ucraine a oriente e dovranno conquistare Slovyansk per farlo», sottolinea l’Isw. Il successo di un assalto russo alla città darebbe a Mosca la possibilità di collegare le truppe con quelle che combattono a Rubizhne, a nord-est di Sloviansk, o di spostarle a sud, verso Horlivka e Donetsk, nel tentativo di accerchiare lì i combattenti ucraini.

LA RESISTENZA

Ma la Russia, come scrive la Cnn in un’analisi del conflitto, sembra aver subito molteplici fallimenti militari durante le prime sei settimane dell’invasione e la sua incapacità di annettere le città più a ovest, come la capitale Kiev, ha probabilmente spinto il Cremlino a dirottare la sua attenzione sul Donbass. In quel contesto, una nuova sconfitta russa di fronte alla resistenza ucraina potrebbe mettere in pericolo l’intera manovra militare a est. «Se le forze russe non saranno in grado di prendere Slovyansk, è improbabile che gli assalti frontali russi nel Donbass facciano crollare le difese ucraine e la campagna del Cremlino per conquistare Luhansk e Donetsk probabilmente fallirà», rimarca l’Isw. Le truppe russe rinforzate che attualmente muovono da Izium verso Sloviansk sono composte da elementi della prima armata di carri armati dislocata in precedenza nell’area di Kharkiv-Sumy a nord. Non includono ancora le unità che si sono ritirate dalla regione di Kiev, aggiungono gli esperti di Washington. Precisando che l’operazione verso Sloviansk è «continuata su piccola scala e questa settimana ha compiuto progressi limitati». La Russia tuttavia potrebbe intensificare il suo assalto alla città quando avrà a disposizione più unità. Lunedì i cittadini di Sloviansk hanno ricevuto un ordine di evacuazione, tra i timori di un attacco su vasta scala e di una conseguente catastrofe umanitaria nella città. LO stesso destino che si è già abbattuto su Izium, bersaglio di un prolungato attacco russo per settimane. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto che le forze russe «stanno ancora effettuando più di 200 attacchi al giorno» e «la maggior parte di quelli aerei si stanno concentrando nell’area di Izium». E «le cose peggiorano, non c’è stata alcuna pausa nei bombardamenti da parte dei russi. Sebbene la Russia affermi che ridurrà le operazioni militari nelle regioni di Kiev e Chernihiv, Izium e la grande regione di Kharkiv non avranno tale fortuna», avverte Strelnyk. «In città i morti sono sepolti nel parco», ha riferito alla Cnn. Le riprese video che sono state geolocalizzate e la cui autenticità è stata verificata dall’emittente, hanno mostrato cadaveri nei giardini del centro città.

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA