Taiwan, aumentano le tensioni: l'esercito abbatte un drone civile non identificato vicino alle coste cinesi

Il governo di Taiwan nei giorni scorsi aveva già ordinato all'esercito di rispondere alle "provocazioni" cinesi

Taiwan, aumentano le tensioni: l'esercito abbatte un drone civile non identificato vicino alle coste cinesi
Taiwan, aumentano le tensioni: l'esercito abbatte un drone civile non identificato vicino alle coste cinesi
Giovedì 1 Settembre 2022, 11:09 - Ultimo agg. 14:13
3 Minuti di Lettura

L'esercito taiwanese, questa mattina, ha abbattuto per la prima volta un drone civile non identificato, dopo che il veivolo era entrato nello spazio aereo di Taiwan, precisamente sull'arcipelago di Kinmen a soli 3km dalla costa cinese. L'area nonostante sia sotto il controllo del governo di Taipei, dista dalle coste taiwnesi circa 300km. Pechino ha tenuto esercitazioni militari intorno a Taiwan dall'inizio del mese scorso, dalla visita a Taipei della presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi.

Taiwan, il governo mette in mostra il suo sistema antiaereo: "tour" organizzato per i media nella base di Hualien

Taiwan, drone abbattuto vicino le coste cinesi: la situazione

Secondo quanto riportato da Reuters, il governo di Taiwan ha affermato che non provocherà né intensificherà le tensioni, ma ha aggiunto di essere stato profondamente provocato da Pechino, negli scorsi giorni, a causa delle decine di droni cinesi che "ronzano" sulle isole controllate da Taiwan vicino alla costa cinese. Il comando di difesa di Kinmen, il gruppo di isole di fronte alle città cinesi di Xiamen e Quanzhou, come riportato in una dichiarazione rilasciata dal ministero della Difesa di Taiwan, ha affermato che che il drone era entrato nello spazio aereo dell'isola subito dopo 12 a.m. (ora locale) circa le 7 in Italia.

 

La presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, nei giorni scorsi, aveva già ordinato ai militari di adottare "forti contromisure" contro quelle che ha definito provocazioni cinesi. Parlando alle forze armate questa mattina, la leader taiwnese ha affermato che la Cina sta tentando di intimidire Taiwan tramite le intrusioni continue di droni nel suo spazio aereo e ricorrendo costantemente alla "zona grigia", ovvero quell’impiego di tattiche che sfidano la sovranità di una nazione senza innescare un’escalation che sfoci in un confronto bellico esteso.

Colloqui commerciali Taiwan-Usa, la reazione della Cina

© RIPRODUZIONE RISERVATA