Russia in difficoltà contro la resistenza Ucraina, gli 007 britannici: «Putin richiama truppe dal Pacifico, pericolo armi sempre più estreme»

Ucraina, gli 007 britannici: «Putin sta chiamando rinforzi da tutto il Paese, pericolo armi estreme»
Ucraina, gli 007 britannici: «Putin sta chiamando rinforzi da tutto il Paese, pericolo armi estreme»
Mercoledì 16 Marzo 2022, 10:50 - Ultimo agg. 12:51
3 Minuti di Lettura

Per l'intelligence britannica i piani di guerra della Russia non stanno andando come previsto. La Russia, per compensare «le continue pesanti perdite», sta richiamando rinforzi da tutto il Paese da inviare in Ucraina, secondo un rapporto dell'intelligence pervenuto oggi al ministero della Difesa britannico, citato dalla Cnn. «La Russia sta cercando in modo crescente di radunare truppe aggiuntive per rafforzare e rimpiazzare le perdite di personale», dice il report. «È probabile che la Russia fatichi nelle sue operazioni militari di fronte alla resistenza ucraina» ed è «probabile che Mosca utilizzi queste forze per tenere i territori conquistati e liberare il suo potenziale offensivo per far ripartire operazioni in stallo».

Odessa sotto attacco, perché è così importante nella guerra? La Russia pronta a togliere il mare a Kiev

Ucraina diretta. Tre premier Ue da Zelensky, la Polonia: «Necessaria missione di pace Nato». Mediatore ucraino: «Compromesso possibile». Morti 2 reporter

Le truppe richiamate

Di fronte alle «continue perdite» di soldati in Ucraina, la Russia sta richiamando rinforzi da tutto il paese. È la valutazione dell'intelligence britannica, rilanciata dalla Cnn. L'esercito russo, si legge, sta ridispiegando forze «dal suo distretto militare nell'Estremo Oriente, la Flotta del Pacifico e l'Armenia» oltre a far ricorso a «compagnie private militari, siriani e altri mercenari». «La Russia sta cercando truppe aggiuntive per rafforzare e sostituire il personale» ucciso in battaglia, scrivono i servizi britannici. «È probabile che la Russia sia in difficoltà a condurre operazioni offensive di fronte ad una resistenza ucraina sostenuta». Secondo gli analisti di Londra, la Russia cercherà di usare queste nuove forze «per mantenere i territori catturati e permettere alla sua forza di combattimento di rilanciare le operazioni offensive in stallo».

Il pericolo armi estreme

«Non posso fare previsioni per il futuro ma sappiamo che i piani di Putin non stanno andando come da lui sperato, non sta facendo i progressi che sperava e di conseguenza sta ricorrendo sempre più a tecniche ed armi estreme»: lo ha dichiarato la ministra degli esteri britannica, Liz Truss, citata dalla Bbc. Interrogata sulla situazione a Kiev, il ministro degli Esteri britannico Liz Truss dice che è «molto, molto, molto difficile». Truss afferma che «sinceramente» non può rispondere alla domanda se Kiev alla fine cadrà, dicendo che nessuno ha previsto che l'invasione pianificata sarebbe andata «così male per la Russia come è successo». E ribadisce che il Regno Unito fornirà al presidente Volodymyr Zelensky - che descrive come una «figura veramente ispiratrice» - tutto il sostegno possibile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA