Scarcerato Antonio Simeoli, re del cemento del clan Polverino

Il palazzinaro di punta del clan Polverino fu arrestato nel 2013

Antonio Simeoli
Antonio Simeoli
di Ferdinando Bocchetti
Martedì 12 Dicembre 2023, 15:54 - Ultimo agg. 14 Dicembre, 07:02
1 Minuto di Lettura

Antonio Simeoli, il palazzinaro di punta del clan Polverino, è agli arresti domiciliari.

Il 77enne imprenditore edile di Marano, che era in carcere da dieci anni, alcuni dei quali trascorsi al 41 bis, ha quasi scontato del tutto la sua pena.

In primavera, Simeoli - meglio noto come Ciaulone - sarà un uomo libero. Simeoli fu arrestato nell'autunno del 2013, nell'ambito di una inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, insieme ai suoi figli, Benedetto e Luigi. Tutti furono condannati in via definitiva.

Video

"Ciaulone" è il fondatore della Sime costruzioni e, di fatto, titolare di altre società edili che sono state confiscate dallo Stato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA