Capri, conta dei danni dopo la notte di tempesta

La furia del mare ha quasi cancellato la spiaggia libera di Marina Grande

L'isola azzurra
L'isola azzurra
di Anna Maria Boniello
Mercoledì 23 Novembre 2022, 11:48 - Ultimo agg. 12:16
2 Minuti di Lettura

Passata la notte di tempesta a Capri, stamattina dall’alba si contano i danni. Sulle strade panoramiche e periferiche diversi alberi sono stati spezzati dalla furia del vento, la furia del mare ha quasi annullato gli spazi della spiaggia libera di Marina Grande che è stata distrutta dai marosi, grossi danni sono stati arrecati alle strutture degli stabilimenti balneari sull’intero versante isolano.

La violenza delle onde ha distrutto quasi tutti i punti di approdo che vengono utilizzati dai barcaioli per trasportare i loro clienti, in particolare sul versante Marina Grande, dove sono ubicate le biglietterie degli aliscafi. Completamente distrutto anche lo scivolo che il comune ha fatto costruire per consentire ai disabili di scendere in mare. Danneggiata la bellezza delle cale e degli anfratti, che tri trovano lungo tutta l’isola, dove i piccoli litorali sono stati completamente cancellati dalla furia del mare. 

 

Ieri sera le altissime onde hanno letteralmente invaso Marina Grande, superando addirittura le banchine del porto. Resta comunque l’allerta sull’isola e anche se le condizioni meteo sono leggermente migliorate resta alta la vigilanza del Comune che è sceso subito in campo per iniziare le prime opere di messa in sicurezza, così come la Protezione civile continua ad esplorare e monitorare le zone a rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA