Frana a Ischia, il sindaco di Lacco Ameno denuncia: «Vignetta offensiva sul Fatto Quotidiano»

Il primo cittadino minaccia azioni legali contro il disegnatore

La vignetta sotto accusa
La vignetta sotto accusa
Martedì 29 Novembre 2022, 18:54 - Ultimo agg. 30 Novembre, 00:00
2 Minuti di Lettura

«La satira termina quando 3 metri di fango seppelliscono il corpo di una creatura di 20 giorni», scrive su Facebook il sindaco di Lacco Ameno Giacomo Pascale.

Il riferimento è una vignetta di Natangelo pubblicata sul Fatto Quotidiano: ritraendo la “morte” presso Casamicciola Terme, il disegnatore scrive che “è tornata a Ischia per via dei fanghi, come sempre”.

«La satira deve far riflettere, si dirà - prosegue Pascale - Bene, io davvero ci ho riflettuto e trovo questa vignetta offensiva. Offensiva verso chi ha perso i propri familiari, offensiva verso un'intera comunità, offensiva per i nostri morti. Ci penserà la Magistratura a far riflettere, a far luce sulle responsabilità. Ma fino a quel momento, pregherei di non giocare coi nostri nervi, che sono molto tesi».

«Che la libertà di stampa non sia un paravento dietro cui celare un'informazione alla ricerca di share», è l'auspicio di Pascale.

Video

«A costo di mettere in campo i migliori legali, non vi consentiremo più di monetizzare col sangue dei nostri cari, non vi consentiremo più di associare la nostra immagine a quella di un'isola criminale, non vi consentiremo più di fare vignette che ledono la dignità di un'isola che, di fatto, è stata la culla dell'Occidente. Ora basta». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA