la frana di ischia

Frana di Ischia, si cerca la ragazza dispersa e lunedì riaprono alcune scuole

Tutti gli aggiornamenti in diretta

Frana di Ischia, si cerca la ragazza dispersa e lunedì riaprono alcune scuole
Domenica 4 Dicembre 2022, 13:08 - Ultimo agg. 5 Dicembre, 07:25

Casamicciola, un radar hi tech per monitorare la frana

Per monitorare lo stato idrogeologico complessivo di Ischia, e in particolare tenere sotto controllo la frana di Casamicciola, sarà da questa sera sull'isola Nicola Casagli, geologo di fama internazionale dell'università di Firenze, il cui gruppo di lavoro ha già operato su scenari come la valanga di Rigopiano o la frana della Marmolada. A Casagli - spiega il direttore della protezione civile campana, Italo Giulivo - si chiederà in particolare l'installazione di un radar hi-tech per monitorare anche minimi spostamenti della frana di via Celario, in modo da poter lanciare in modo tempestivo eventuali allarmi. Sorvegliata speciale sarà anche la frana abbattutasi lungo un'arteria fondamentale per la viabilità sull'isola, la statale 270, attualmente percorribile solo a senso unico alternato. 

Terza notte fuori per gli evacuati della zona rossa

Le persone evacuate dalla zona rossa di Casamicciola dovranno trascorrere almeno una terza notte fuori casa. Conclusa l'allerta meteo, si è deciso di far effettuare da domani mattina nuovi controlli sulla sicurezza di alcune centinaia di edifici, da parte di sei squadre miste composte da vigili del fuoco, geologi e protezione civile. Si comincerà con quelli meno danneggiati, e man mano che i sopralluoghi avranno esito positivo si autorizzerà il rientro dei cittadini. La durata complessiva del lavoro è prevista in tre giorni. La decisione è stata resa nota dal commissario prefettizio del Comune Simonetta Calcaterra. 

Il capo dei vigili del fuoco a Ischia con i pompieri

Per la ricorrenza di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco, il capo del Corpo nazionale Guido Parisi ha raggiunto in mattinata Ischia per salutare il personale impegnato nelle operazioni di soccorso sull'isola. Parisi ha fatto un sopralluogo nell'area coinvolta dalla frana, incontrando il personale impegnato nella ricerca della ragazza ancora dispersa.

Meloni: fatto il possibile per dare sollievo

«Abbiamo affrontato la tragica emergenza di Ischia la scorsa settimana. Ovviamente approfitto per rinnovare la mia solidarietà alle famiglie e alle popolazioni colpite, alle famiglie delle vittime. Abbiamo immediatamente dichiarato lo stato di emergenza, abbiamo anche fatto un altro provvedimento che consente alle persone che vivono nell'area coinvolta dalla tragedia di non dover pagare tasse, contributi, abbiamo sospeso i processi, abbiamo mantenuto il tribunale di Ischia: insomma, abbiamo fatto quel che potevamo fare per dare un po' sollievo alle popolazioni colpite». Così la premier Giorgia Meloni in un video sui social, inaugurando la rubrica 'appunti di Giorgia'.

Casamicciola, lunedì riaprono alcune scuole

Riprenderanno domani le lezioni in presenza per la scuola dell'infanzia, la primaria e per le scuole medie di cinque comuni di Ischia ad esclusione di Casamicciola. Mercoledì, invece, riprenderanno anche quelle degli istituti superiori di tutti i comuni isolani mentre per quelli di Casamicciola si saprà entro domani. Da domani sarà anche parzialmente riaperta la strada statale 270 a Casamicciola ma, oltre ai mezzi di soccorso, potranno transitarvi soltanto gli autobus del servizio pubblico della Eav. 

Il parroco di Casamicciola: Dio si incarna nei soccorritori

«Dov'è Dio in questo momento? Dio è nelle mani e nei piedi dei volontari, dei vigili del fuoco, dei militari che in questi giorni lavorano per aiutare le vittime della alluvione»: sono le parole pronunciate da don Gino Ballirano, parroco della chiesa di Santa Maria Maddalena di Casamicciola, il "prete con gli stivali" che dal primo giorno è stato in prima linea accanto agli sfollati e ai parenti delle vittime. «Nelle sofferenze di Gesù sulla croce ci sono le sofferenze di questa Casamicciola sventurata, Dio è sotto il fango e le macerie e condivide con noi il dolore», ha detto durante la messa.

Musumeci: grazie ai 150 vigili del fuoco impegnati a Ischia

«La ricorrenza offre a ciascuno di noi l'occasione per rinnovare il sentimento di gratitudine verso questo importante servizio civile. E oggi, in particolare, il pensiero va ai 150 pompieri impegnati nell'isola di Ischia. Grazie per tutto quello che fate, senza risparmio di energie, assieme agli altri uomini e donne in divisa e ai volontari», scrive su Facebook il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci.

Prima ordinanza di Legnini, individuati i soggetti attuatori

È stata pubblicata la prima ordinanza del commissario delegato per l'emergenza di Ischia Giovanni Legnini con la quale vengono individuati i soggetti attuatori per le attività emergenziali. L'ordinanza, i cui contenuti erano stati anticipati ieri, individua nel Comune di Casamicciola, attualmente retto da un commissario straordinario, e negli altri Comuni dell'isola d' Ischia i soggetti attuatori per l'individuazione delle sistemazioni alloggiative e assistenziali per la popolazione sfollata, anche temporaneamente, in forza dei provvedimenti di evacuazione disposti dall'ordinanza del commissario Calcaterra, e di eventuali ulteriori ordinanze sindacali. Secondo quanto previsto dall'ordinanza, i Comuni provvedono all'individuazione delle strutture alberghiere tra quelle che hanno aderito alla convenzione stipulata il 2 dicembre tra il commissario delegato e Federalberghi, associando i nuclei familiari a ciascuna struttura, o ad altre forme di temporanea accoglienza della popolazione evacuata. I Comuni provvedono inoltre ad organizzare la logistica relativa al trasporto delle persone. La Regione Campania, la Città metropolitana di Napoli e i Comuni sono soggetti attuatori per le attività relative al ripristino della viabilità di rispettiva competenza, per agli altri interventi di somma urgenza connessi al dissesto idrogeologico e per tutti i servizi necessari all'assistenza e al soccorso alla popolazione. L'Amca, società in house del Comune di Casamicciola, è soggetto attuatore per i servizi di gestione dei rifiuti.

Temporali nella notte, ma torna il sole

Temporali anche intensi si sono abbattuti nella notte sull'isola di Ischia, come previsto dall'allerta meteo gialla in vigore oggi fino alle 16. La perturbazione si è allontanata velocemente, ora su Casamicciola è tornato il sole e non dovrebbero verificarsi, stando alle previsioni, ulteriori precipitazioni nelle prossime ore. Sono in corso verifiche tecniche su eventuali danni prodotti dalle forti piogge: alle 12.15 si riunirà il Centro coordinamento soccorsi e a seguire è previsto un punto con la stampa. In base alle previsioni meteo, che indicano un miglioramento delle condizioni, è probabile che l'allerta non sia prorogata e ciò potrebbe consentire ai 417 sfollati ospitati negli hotel di rientrare entro stasera nelle proprie abitazioni. 

Piantedosi ringrazia i vigili del fuoco

«In occasione della celebrazione della festa di Santa Barbara, Patrona dei Vigili del fuoco, desidero esprimere a tutti gli appartenenti al Corpo Nazionale il mio più sincero e sentito ringraziamento per l'opera prestata ogni giorno al servizio del Paese e a tutela della nostra incolumità. Sono convinto che questo ringraziamento sia idealmente condiviso da ogni cittadino, per il senso di vicinanza, di autentica prossimità, che i Vigili del fuoco sanno trasmettere in ogni loro azione, spesso legata a momenti difficili per i singoli e per la collettività». Così il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi in una nota. «Quella del Corpo, come dimostrato dagli attestati di stima e affetto di cui gode, è una storia di eccellenza, di tradizioni gloriose che hanno accompagnato sin dal momento della sua Istituzione la vita di questo Paese. Il soccorso tecnico urgente, il soccorso pubblico nelle calamità di qualsivoglia portata, la difesa civile e la prevenzione incendi: la quotidianità di ciascuna di queste espressioni, ordinaria o straordinaria che sia, vive sotto la tutela dei Vigili del fuoco - prosegue - Le sale operative del Dipartimento, delle Direzioni regionali e dei Comandi provinciali ricevono ogni giorno, 24 ore su 24, le più svariate richieste di intervento, da quello minimo a quello più complesso; e ogni volta che ciò accade ci vengono immediatamente alla mente il coraggio dei vigili del fuoco, il loro altruismo, la loro capacità di instaurare, in qualsiasi frangente, un rapporto di empatia con i cittadini». «Il nostro, come sappiamo, è un Paese tanto bello quanto fragile; alla bellezza è avvinta la vulnerabilità dei territori anche a causa della loro stessa morfologia, quando non dell'incuria. Non c'è pezzo di storia di eventi calamitosi in cui la memoria collettiva non attinga rapidamente al ricordo della operosa presenza sui luoghi dei Vigili del fuoco. Anche in occasione del recente e drammatico evento franoso a Casamicciola - sottolinea Piantedosi - si sono potute apprezzare, nell'intervento, perizia tecnica e umanità, com'è nell'esemplare tradizione del Corpo nazionale, componente fondamentale del Sistema nazionale di protezione civile». 

Una Santa Barbara celebrata con gli stivali dai 150 vigili del fuoco impegnati sul fango della frana che ha interessato otto giorni fa l'isola di Ischia. Proseguono lungo il percorso di discesa della colata di fango le ricerche dell'ultima ragazza dispersa. La giornata di sole, dopo la pioggia di stanotte, favorisce le operazioni delle squadre, impegnate anche nell'assistenza alla popolazione per il recupero di beni nelle case.

Nel giorno di celebrazione della Patrona Santa Barbara, a tutti i vigili del fuoco d'Italia e a quelli in servizio ad Ischia, va il saluto del capo Dipartimento Laura Lega e del capo del Corpo Guido Parisi, che si unisce a quelli giunti dal presidente della Repubblica Mattarella e dal ministro dell'Interno Piantedosi. «La tragedia che ha colpito le persone e le famiglie di Casamicciola ha registrato l'assoluta dedizione, impegno e disponibilità di tutto il personale dei vigili del fuoco intervenuto» ha scritto il capo Dipartimento dei Vigili del fuoco, prefetto Laura Lega, nel suo messaggio.

 

«È fondamentale impegnarci ulteriormente, tutti insieme, per contribuire alla formazione di una diffusa e capillare attività di sensibilizzazione in tema di cultura della prevenzione nell'ambito della Protezione civile». «I risultati in questo anno sono stati ottenuti grazie ad uno sforzo e ad una dedizione che non hanno conosciuto flessioni né eccezioni: quasi 915 mila interventi, circa 116 mila solo per incendi di bosco e vegetazione e 173 mila legati alle eccezionali ondate di maltempo, con eventi alluvionali sempre più devastanti, e che inevitabilmente ci riportano con il pensiero alla recentissima tragedia che ha colpito le persone e le famiglie di Ischia, cui va ancora una volta il commosso pensiero di tutti noi» ha scritto il capo del Corpo nazionale Guido Parisi. 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA