Marano spot festival, è polemica: «Mio figlio disabile spintonato dal presentatore»

«Il presentatore si è reso subito conto di aver avuto uno scatto d’ira e, mortificato, ha chiesto scusa dal palco in diretta streaming»

Marano Ragazzi Spot Festival
Marano Ragazzi Spot Festival
di Ferdinando Bocchetti
Giovedì 24 Novembre 2022, 15:27
3 Minuti di Lettura

Divampa la polemica al Marano Ragazzi Spot Festival, la rassegna internazionale che premia i migliori audiovisivi sul tema della legalità. Nel pomeriggio di ieri pioggia di accuse all'indirizzo del Mago Gentile, da anni ospite della kermesse.

Antonella Ciambriello, mamma di un ragazzo disabile, accusa: «Durante l'esibizione di ieri del Mago “Gentile” - scrive la donna - mio figlio è stato attratto dalla valigetta con i suoi libri ed è salito sul palco avvicinandosi alla stessa. Il Mago ha avuto una reazione spropositata spingendolo via con forza e inveendo contro di lui in malo modo. Sotto lo sguardo attonito di tutti i partecipanti, docenti e alunni che non si spiegavano il motivo di tale violenza contro un ragazzo, peraltro disabile, ma lo show must go on». 

Video

In una successiva nota, gli organizzatori della rassegna hanno chiarito l'accaduto: «Il presentatore - si legge nel comunicato - si è ritrovato alle spalle un ragazzo con le mani nella sua valigetta e, pensando fosse un estraneo sopraggiunto sul palco, ha avuto una reazione istintiva e fuori luogo che abbiamo condannato come Festival e come educatori. Il presentatore, che conduce il Festival da 12 anni, si è reso subito conto di aver avuto uno scatto d’ira e, mortificato, ha chiesto scusa dal palco in diretta streaming. Il ragazzo in questione in realtà è sfuggito alla sorveglianza del docente di sostegno che lo accompagnava e non dava seguito ai richiami del presentatore. Come nostra natura abbiamo immediatamente cercato di confrontarci con gli insegnanti concordando un momento di chiarimento e scuse a fine manifestazione». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA