Palma Campania. carni e frutta tra la sporcizia sigilli al market dei bengalesi

Ragnatele, insetti e pareti luride, nel negozio sequestrato oltre 600 chili di alimenti

Palma Campania. carni e frutta tra la sporcizia sigilli al market dei bengalesi
Palma Campania. carni e frutta tra la sporcizia sigilli al market dei bengalesi
di Francesco Gravetti
Sabato 11 Maggio 2024, 08:30 - Ultimo agg. 09:35
3 Minuti di Lettura

Nel minimarket dei bengalesi, in piazza Municipio a Palma Campania, c'era di tutto: carne, pesce, bevande, frutta e verdura. L'andirivieni dei clienti era costante, ad ogni ora del giorno. Il posto era molto frequentato, anche per la posizione, in pieno centro cittadino. Quando, però, gli agenti della polizia municipale coordinati dal tenente Massimiliano Flacone sono entrati nei locali, hanno trovato soprattutto sporcizia, oltre ad una serie di irregolarità.

Ragnatele alle pareti, insetti e blatte, pareti luride, altre gravi carenze igienico-sanitarie.

Per questo il locale è stato sottoposto a sequestro, insieme a più di sei quintali di alimenti. L'operazione è stata portata a termine dai vigili insieme al personale dell'Asl Napoli 3 Sud. Da tempo il comando di polizia municipale porta avanti controlli e verifiche sulle attività commerciali e, in particolare, su quelle che gestiscono la somministrazione di bevande e alimenti.

Per lo più, si tratta di ristoranti o market frequentati da cittadini del Bangladesh, ma resta centrale il rispetto delle regole e la salute degli avventori, evidentemente a rischio come nel caso del negozio di piazza Municipio.
Nello specifico sono stati sequestrati 638 chili di alimenti (178,800 chili erano prodotti ittici di varie specie mentre altri 59,400 erano carni, poi c'erano altri 400 chili circa erano prodotti di origine vegetale o frutta marcia). Gran parte del cibo era privo di tracciabilità e di altri elementi che consentono di individuarne la provenienza. Le forze dell'ordine hanno, inoltre, riscontrato la presenza di due pozzettifrigo non funzionanti. Il cibo requisito sarà distrutto attraverso una ditta specializzata.

Video

Da tempo la task force del Comune di Palma Campania è impegnata nel contrasto al fenomeno degli illeciti sulla gestione degli esercizi commerciali, oltre che sul sovraffollamento degli appartamenti abitati dagli stranieri. «Il messaggio deve essere chiaro: a Palma Campania si vive e si fa impresa solo se non si mette a rischio l'intera comunità sul piano della dignità umana, delle condizioni igienico-sanitarie e del decoro urbano», spiega il consigliere delegato all'immigrazione Giuseppe Ferrante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA