Supermercati: 150 licenziamenti nel Napoletano

Stop alla Cig per gli addetti dell'ex Ipercoop di Afragola e dell'ex Auchan di Nola

Supermercati chiusi
Supermercati chiusi
di Pino Neri
Domenica 26 Novembre 2023, 11:14 - Ultimo agg. 20:16
2 Minuti di Lettura

L’azienda della grande distribuzione “GDM”, con ufficio centrale a Casalnuovo e sede legale a Milano, ha annunciato ai sindacati e alla Regione l’avvio della procedura di licenziamento collettivo per 150 dei suoi 210 dipendenti complessivi. Gli esuberi annunciati riguardano 125 addetti dell’ex Ipercoop ubicato nell’estrema periferia di Afragola, a ridosso dell’abitato di Acerra, e 25 addetti dell’ex Auchan di Nola, tutti da quasi un anno e mezzo in cassa integrazione a zero ore.

Per loro la cig scadrà definitivamente a dicembre. I due supermercati sono chiusi dall’estate del 2022, dopo che la GDM li aveva rilevati, lavoratori compresi, nel tentativo di rilanciarli, rispettivamente dalla Coop Alleanza 3.0 (l’impianto di Afragola/Acerra, nel centro commerciale Le Porte di Napoli) e dalla Margherita distribuzione (l’impianto di Nola, nel centro commerciale Vulcano Buono), che a sua volta era subentrata al gruppo francese Auchan.

Esclusi invece dalla procedura di licenziamento gli altri 60 dipendenti che stanno lavorando nei più piccoli supermercati della GDM a marchio "Sole 365" ubicati a Volla (31 addetti), Torre Annunziata (19 addetti) e Castellammare di Stabia (6 addetti) e negli uffici di Casalnuovo (4 addetti).

Video

Nella comunicazione di licenziamento collettivo la GDM spiega che questa decisione « è dovuta a una situazione di squilibrio economico e patrimoniale in cui è subentrata la società a causa di fattori a lei non imputabili ma dipendenti da soggetti terzi e aggravati dall’emergenza epidemiologica da Covid-19  ».                       

© RIPRODUZIONE RISERVATA