Napoli sotterranea e il caso molestie sul lavoro: «Accuse senza fondamento»

Mercoledì 27 Giugno 2018 di Oscar De Simone
«Non c’è stata alcuna valutazione da parte di un giudice in merito alle accuse rivolte dalla signora Grazia Gagliardi nei confronti del mio assistito e quindi è ancora tutto da provare». Queste le prime dichiarazioni di risposta da parte dell’avvocato Francesco Picca, legale del patron di Napoli Sotterranea Vincenzo Albertini che proprio in queste ultime settimane, è stato accusato di molestie sessuali da parte di una sua ex dipendente.

«Quello che ci lascia perplessi poi» continua l’avvocato Picca, «e che nonostante la mancanza di una doverosa verifica queste la Gagliardi rilasci dichiarazioni ed interviste lasciando intendere che le accuse siano già divenute una sentenza di condanna. Conclusione certamente errata e fuorviante. Siamo intenzionati a dimostrare nel corso del processo che queste gravi accuse sono non solo destituite di fondamento ma smentite da elementi di prova certi e di segno contrario».

Altro punto su cui però il legale intende fare chiarezza è quello relativo al centro sociale ex Opg che in questi giorni sta supportando le accuse della ragazza. «Sorprende ancora di più che a fare da cassa di risonanza di tali accuse sia un centro sociale che da tempo porta avanti una campagna diffamatoria, nei confronti del dottor Vincenzo Albertini e di Napoli Sotterranea». © RIPRODUZIONE RISERVATA