Napoli: “Acqua e Transizione Ecologica”, nasce il primo corso all'Istituto Cavalcanti di San Giovanni

Giovedì 21 Ottobre 2021 di Emiliano Caliendo
Seminario sulla Gestione delle Risorse Idriche all'Istituto Alberghiero Cavalcanti di San Giovanni a Teduccio

Gestione delle Risorse Idriche e Risanamento Ambientale”, è il nome del nuovo corso di studi, il primo di questo tipo nella città di Napoli, istituito dalla scuola alberghiera Ipseoa “Ippolito Cavalcanti” di San Giovanni a Teduccio. «La filiera della gestione delle acque è in cerca di nuovi esperti e la presenza di questo corso è una grande possibilità lavorativa per i ragazzi – spiega la preside Carmela Libertino in apertura del seminario “L’acqua ha bisogno di noi” rivolto a dirigenti scolastici e ai docenti dell’orientamento– Gli sbocchi sono molteplici: vanno dall’operatore della gestione dell’ambiente al tecnico di gestione degli impianti idrici. Tali figure risultano indispensabili sia negli enti pubblici, come Comuni, Province, sia nelle aziende. Inoltre, la struttura del corso risulta essere una buona palestra anche per chi poi vorrà continuare gli studi in ambito universitario, soprattutto in settori come quello dell’ingegneria ambientale». La preside sottolinea inoltre l’impatto positivo che potrebbe avere su Napoli Est questo nuovo corso di studi: «Per quanto riguarda i servizi enogastronomici siamo un punto di riferimento nell’area di San Giovanni a Teduccio, situata in una zona costiera. Quindi, inquinamento e valorizzazione della Risorsa Mare sono temi all’ordine del giorno per il nostro territorio. Abbiamo, dunque, sentito la necessità di proporre ai nostri allievi un indirizzo nuovo, considerando che in Campania ci sono solo tre istituti che offrono un indirizzo di studi di questo genere.»

Video

Tra i relatori presenti al seminario dell'istituto Cavalcanti, l’ingegnere Gianluca Sorgenti dell’azienda speciale Acqua Bene Comune (ABC), partecipata del Comune di Napoli, che si occupa della gestione delle reti idriche. Sorgenti ha parlato alla platea di studenti e docenti dei temi inerenti la ricerca, l’innovazione e la sicurezza degli impianti idrici. «Come azienda siamo vicini al territorio, alle periferie e alla formazione dei ragazzi» afferma Sorgenti, sostenendo l’importanza dell’inserimento di questo indirizzo scolastico nel territorio napoletano. «Abc- aggiunge Sorgenti- è l’unica azienda speciale italiana che gestisce un servizio idrico cittadino. La sfida con la nuova amministrazione sarà quella di gestire il distretto di Napoli, con altri 31 comuni della sua provincia, all’insegna dell’innovazione, sfruttando le nuove risorse di finanziamento del Pnrr.»

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA