Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

“Le mani di Napoli”, l'associazione di maestri artigiani della moda partenopea ricevuta dal sindaco Manfredi

Mercoledì 6 Aprile 2022
“Le mani di Napoli”, l'associazione di maestri artigiani della moda partenopea ricevuta dal sindaco Manfredi

Una delegazione di “Le mani di Napoli”, la prima associazione che riunisce maestri artigiani della filiera moda di qualità made in Naples famosa nel mondo per l’eccellenza delle proprie produzioni, è stata ricevuta a Palazzo San Giacomo dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e ha presentato al primo cittadino partenopeo le attività in programma.

“Le mani di Napoli”, presieduta da Giancarlo Maresca e con Damiano Annunziato vicepresidente, mette insieme al momento più di venti maestri artigiani di eccellenza con laboratori di produzione di sartorie, camicerie, calzaturifici, guantifici, cravattifici e pantalonai. L’associazione, senza scopo di lucro, è aperta anche a protagonisti del mondo della cultura che si distinguono per conoscenza della tradizione artigianale napoletana e di settore.

Video

“Le mani di Napoli” punta a valorizzare i prodotti legati all'arte e al gusto del vestire partenopeo, e a promuovere la cultura della moda e dell’artigianato di eccellenza made in Naples il cui valore non sempre viene oggi pienamente percepito. L’associazione svilupperà la coesione fra gli artigiani iscritti, migliorandone la visibilità e il prestigio sul mercato, e specificando i criteri che distinguono i prodotti industriali da quelli artigianali. Organizzerà eventi, esposizioni, sfilate, concorsi, fiere, visite presso gli associati e attività formative, anche con il sostegno di enti pubblici, e ancora convenzioni, iniziative editoriali, partecipazione a progetti e bandi finanziati da fondi europei, nazionali e regionali.

Due gli appuntamenti già previsti: una visita a Napoli della stampa nazionale e internazionale di settore, che avrà modo così di conoscere le lavorazioni di eccellenza dei maestri artigiani associati, e un evento di gala con i rappresentanti delle Istituzioni e operatori del settore. «Guardiamo con favore a iniziative come questa, che affermano in Italia e all’estero il valore assoluto e strategico dell’eccellenza e della tradizione dell’artigianato di qualità e della moda made in Naples - ha spiegato il sindaco Gaetano Manfredi durante l’incontro – I marchi di alto artigianato rappresentano infatti un pezzo dell’identità della nostra città e un grande patrimonio storico ed economico da tutelare, anche in vista di un prossimo turismo emozionale che speriamo torni presto ad affollare la nostra città.

Vogliamo realizzare a Napoli importanti eventi legati a questo segmento, in maniera da essere veicolo di promozione turistica. E vogliamo tutelare le botteghe storiche realizzando un tipo di formazione particolare e innovativa, volta al saper fare. Siamo aperti a proposte in tal senso – conclude Manfredi - e il contributo di idee di associazioni come Le mani di Napoli sarà utile e gradito». Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi ha avuto modo di evidenziare l’importanza e l’eccellenza dell’artigianato e della moda made in Naples anche alla presenza del Presidente del Consiglio Mario Draghi nel suo intervento in occasione della visita del premier per la firma del Patto per Napoli.

L’associazione prevede la creazione di camere di settore, vale a dire gruppi di associati che operano nello stesso segmento, ad esempio la camera della sartoria, del camiciaio o del calzaturificio - che potranno creare etichette con il nome dell’associazione, emettere disciplinari di produzione e realizzare specifici tutorial per tramandare l’arte del passato insegnando ad esempio come realizzare una giacca, una camicia o un paio di scarpe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA