La balena di Sorrento trasferita nel porto di Napoli: è arrivata al molo San Vincenzo, ora l'autopsia

Mercoledì 20 Gennaio 2021
La balena di Sorrento trasferita nel porto di Napoli: è arrivata al molo San Vincenzo, ora l'autopsia

Quella sagoma che sfumava tra il grigio, il bianco e il giallo è rimasta lì fino a ieri sera, tardi. Il distacco dalla banchina, al termine di un'altra giornata di idee sfumate in ipotesi impraticabili per i costi del trasbordo e le difficoltà di trovare un approdo adeguato per i rilievi scientifici, è avvenuto pochi minuti dopo le 21, quando finalmente è stato definito l'itinerario per raggiungere Napoli.

 

La carcassa della balena ha lasciato il porto di Marina Piccola trainata dalla motovedetta CP 267, con un un'altra imbarcazione di scorta. Ma le difficoltà non erano finite. Appena fuori dal porto, una cima spezzata ha impedito il proseguimento: si è tornati indietro, in una corsa contro il tempo, perché le condizioni del mare, oggi, sono annunciate avverse. Arrivata al molo San Vincenzo di Napoli, la carcassa sarà ora collocata all'interno di un cantiere navale, dove sarà sottoposta all'ispezione autoptica, affidata al professore Sandro Mazzariol, patologo veterinario presso l'Università degli studi di Padova e responsabile dell'unità d'intervento del Cetaceans'stranding Emergency Response Team (Cert), che si occupa in tutta Italia e anche all'estero del recupero di cetacei di grosse dimensioni. 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio, 08:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA