Capodanno a Napoli, gli artisti di strada colorano le periferie: Diodato, James Senese, Enzo Gragnaniello e Raiz in piazza

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Luigi Roano
Capodanno a Napoli, gli artisti di strada colorano le periferie: Diodato, James Senese, Enzo Gragnaniello e Raiz in piazza

Salvo il Capodanno in piazza del Plebiscito con un finanziamento della Regione da 400mila euro, in forse lo spettacolo dei fuochi pirotecnici sul lungomare dove gli sponsor privati sono in fuga. Su tutto pende però la tagliola del Covid. In caso di aumento dei contagi lo spettacolo di piazza, il concertone che saluta l'anno che va via e abbraccia quello che sta per arrivare, si farà lo stesso ma senza pubblico, senza nemmeno le 6mila poltrone nell'immensità di piazza del Plebiscito. Gli artisti - nello specifico quelli del nuovo concerto grosso ispirato a «Passione», il film di John Turturro - si esibiranno a beneficio delle telecamere e lo spettacolo lo si potrà godere in televisione e non dal vivo. La novità del 2022 è che il finanziamento servirà anche per portare spettacoli di Natale nelle 10 Municipalità. Artisti di strada, mimi, equilibristi, marionette partiranno l'8 dicembre e finiranno il 24. Insomma il programma varato dall'assessora al Turismo Teresa Armato ha convinto la Regione che lo ha finanziato con il Poc turismo per appunto 400mila euro.

Emblematico il nome dato al Poc dalla Armato: Ri-nascita. Un progetto - quello varato dall'assessora - che ha come obiettivo «la ripartenza del ritorno alla normalità attraverso quelle consuetudini che in questo periodo si sono perse ma che sono ancora fortemente vive in ognuno, come la voglia di vivere le festività natalizie con una armonia sempre più ricercata riprendendo le proprie abitudini di festeggiare in una città ricca di colori, luci e arte» si legge nella scheda che accompagna il progetto. «Ri-nascita intesa anche come ripresa economica e turistica che deve essere assicurata con interventi di sviluppo e rafforzamento della filiera dell'arte e della cultura, valorizzando ogni anima ai fini della promozione dell'immagine della città e dei suoi principali attrattori». 

Il progetto si sviluppa in due direzioni: la location di piazza del Plebiscito e le Municipalità. Più di 200mila euro sono destinati all'evento del Plebiscito con una sorpresa che potrebbe arrivare all'ultimo momento, una star italiana della canzone con la quale sono state avviate trattative. Dal docufilm di Turturro è nato «Passione live - The next generation», come applaudito a Capodimonte in giugno nella serata inaugurale del «Campania teatro festival». E proprio questo show, sia pur in versione ridotta, è stato scelta dalla Regione per rappresentare la cultura partenopea e campana all'Expo di Dubai il prossimo 5 dicembre. Lo spettacolo di Capodanno si aprirà con la musica dei due dj Marco Messina e Irene Ferrara che dalle 21 alle 22,30 accompagneranno e intratterranno il pubblico durante la fase di ingresso e sistemazione. Alle 22,30 inizia il concerto vero e proprio che, con una pausa a cavallo della mezzanotte per gli auguri di rito, andrà avanti fino all'1 del nuovo anno. A presentare la serata dovrebbe essere Gianni Simioli, tra i nomi contattati ci sarebbe Diodato. «Passione live - The next generation» vedeva sul palco Dario Sansone, Flo, Gnut, Irena Scarpato, Maldestro, Roberto Colella, Simona Boo e Raiz, cui dovrebbero aggiugersi nomi come quelli di Enzo Gragnaniello, James Senese ed altri. 

 

Il palinsesto dell'animazione nelle Municipalità prevede due percorsi per ciascuna Municipalità, gli artisti si esibiranno in attività di animazione di strada itinerante per un totale di 14 eventi per Municipalità. Tra le attrazioni la Compagnia dei burattini Farraiolo, gli artisti di strada con ballerini professionisti e attori professioni che narreranno la magia del Natale, i cori Gospel. E ancora Pulcinella viene e va e la Compagnia dei saltimbanchi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA