Capodanno a Napoli 2022: tre giorni di eventi. Peppe Iodice: «Sarà il capodanno più bello del mondo»

Grandi protagonisti del Capodanno 2022 Peppe Iodice e il cast di Peppy Night

Capodanno a Napoli 2022: tre giorni di eventi. Peppe Iodice: «Sarà il capodanno più bello del mondo»
di Valentina Bonavolontà
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 21:44 - Ultimo agg. 21:47
7 Minuti di Lettura

Un vero e proprio palinsesto, ricco di eventi, iniziative e spettacoli dal vivo. È questa la grande novità di questo Capodanno a Napoli, che si svilupperà, per la prima volta, lungo tre giorni, a partire dal 29 dicembre e fino allo scoccare della mezzanotte, condurrà cittadini e turisti nel 2023.

«Un milione di turisti è in arrivo nella nostra città: da molti mesi l’Amministrazione si sta adoperando per accoglierli al meglio agendo su più fronti con una strategia unitaria e ambiziosa. - spiega il Sindaco Gaetano Manfredi -Intensificando la pulizia delle strade, praticando la visione policentrica che valorizza i territori come già accaduto con le rassegne “Vedi Napoli e poi torni”, “Affabulazione” e “Uanema”, dislocando nei vari quartieri giovani tutor, ma soprattutto proponendo un’articolata programmazione culturale. Non sarà il capodanno più bello del mondo, ma sarà il capodanno più bello d'Italia».

Nel solco tracciato dall’Amministrazione comunale, con le molteplici attività già realizzate nell’ambito del progetto “Napoli Città della Musica”, anche le iniziative di Capodanno 2022 rispecchieranno l’idea di una capitale ricca di musica, che punta a rafforzare e migliorare l’offerta turistica.

Video

Largo spazio alla comicità mista alla musica grazie al grande spettacolo in Piazza del Plebiscito che ci accompagnerà fino al countdown della mezzanotte. Un equilibrato mix di leggerezza e buon umore che ci introdurrà al 2023 nel segno della positività e dell'allegria. Grandi protagonisti del Capodanno 2022 Peppe Iodice e il cast di Peppy Night (Francesco Mastandrea, Francesco Procopio) con i suoi ospiti Belen Rodriguez, Stefano De Martino, Biagio Izzo, Gianni Simioli, Lina Sastri, Peppino Di Capri, Andrea Sannino, Rosario Miraggio, Gianluca Capozzi. Dopo la mezzanotte gran finale con dj set Daniele Decibel Bellini e live di Lucariello e Franco Ricciardi in concerto. 

«Inutile negare sia stato un anno difficile. Mi sono trovato un po' per gioco in questo format Peppy Night e abbiamo fatto grandi cose.» - dice Peppe Iodice, attore comico e cabarettista napoletano - «Con tanti amici proveremo a dare una ventata di spensieratezza e gioia. Mi raccomando, abbuffatevi e venite in piazza, che ci dobbiamo divertire. Una piccola cosa al Sindaco: abbia fiducia, sarà il capodanno più bello del mondo.»

L’idea di una festa lunga tre giorni, che si realizzerà per la prima volta a Napoli – unica città in Italia – si declina concretamente in una festa popolare e, allo stesso tempo, in un acceleratore di buone pratiche affinché ci sia sviluppo in chiave economica, sociale e culturale. Le principali parole chiave che accompagnano gli spettacoli sono: creatività, da trasformare in economia, ma anche nuove tecnologie che uniscono il passato al futuro; contaminazione di generi musicali da disseminare il più possibile in luoghi ‘nuovi’, nell’ottica di una città policentrica, e spazi dedicati alla musica, ponendo sempre massima attenzione a tutte le generazioni, dai bambini, ai giovani, agli ‘over’; valorizzazione delle professionalità, facendo sistema tra e per gli operatori del comparto, pensando però al turismo (musicale) con una programmazione gratuita ampia e presentata con largo anticipo; infine, sviluppo del settore pubblico, adottando un approccio inclusivo e attento ai disagi.

Un vero capodanno della ripartenza, dopo l’anno scorso in cui il concerto di Capodanno fu trasmesso in streaming senza pubblico a causa della nuova ondata pandemica. «La parola d'ordine è abbracciarci. Sembra banale, ma ne abbiamo capito l'importanza.» - dice Franco Ricciardi, cantautore napoletano - «Sono onorato di partecipare a questa serata, di iniziare e finire, e augurarvi un buon anno. Per me sarà una gioia ritrovarvi in piazza, e ancor di più, al Maradona l'anno prossimo.» 

Si parte il 29 dicembre da Qualcosa arriverà audiovisual live performance, omaggio in memoria di Pino Daniele, Massimo Troisi, Eduardo De Filippo fatto da giovani talenti della Fondazione Pino Daniele Ets, un grande evento dedicato a Pino Daniele con proiezioni di elaborazioni audiovisive, reinterpretazioni dal vivo e performance virtuali con la voce e la chitarra di Pino. L'evento si svolgerà all’interno della GalleriaUmberto I, che per la prima volta accoglierà le realtà creative di 40 giovani talenti con un’identità musicale; allievi provenienti da nord al sud Italia, che interpreteranno in chiave originale il genio di Pino Daniele, artefice più rappresentativo di un nuovo sound mediterraneo fatto di stati d’animo, di contaminazione, di radici e di nuovi orizzonti, caratterizzati da uno stile unico, perché la personalità è il primo linguaggio che abbiamo per comunicare con gli altri.

All’immenso Eduardo è dedicato un momento speciale con proiezioni e live: le immagini saranno tratte dal documentario “Il nostro Eduardo” di Didi Gnocchi e Michele Mally, mentre il live sarà eseguito da un quartetto classico che accompagnerà le registrazioni della chitarra di Pino sulle note di “’O presepe”, uno degli strumentali che Pino compose e dedicò proprio al maestro del teatro che in una delle sue commedie più famose, “Natale in casa Cupiello”, affrontò la relazione e gli scontri tra tradizione e nuovo mondo. Un omaggio con il beneplacito della Famiglia De Filippo.

I Virtual Live con la voce e la chitarra di Pino saranno presenti anche in brani come Quando, Terra Mia, Napule è, e per un omaggio a Massimo Troisi: una performance audiovisiva su “Qualcosa arriverà” brano che Pino scrisse nel 1987 per il film di Massimo “Le vie del signore sono finite”, le immagini per l’elaborazione video sono fornite dalla famiglia Troisi.

Il 30 Dicembre, That's Napoli live Show, uno spettacolo musicale ideato e diretto dal Maestro Carlo Morelli. nell' Istituto Penitenziario Minorile di Nisida. Un fantastico viaggio dalla canzone classica alsoul partenopeo, dalle nuances delle villanelle al blues mediterraneo. 

Grande attenzione anche ai bambini, con la trasformazione del Maschio Angioino nel Castello Musicante, un luogo magico da esplorare e scoprire attraverso attività stimolanti, ludiche e didattiche per i più piccoli in sinergia culturale con i loro genitori. Attraverso il gioco, le bambine e i bambini saranno accompagnati in un lungo percorso di apprendimento e di intrattenimento educativo,superando le barriere grazie alla magia della musica.

La serata che anticipa il capodanno sarà un evento musicale rivolto ai giovani. Artisticamente si avrà un occhio di riguardo per le figure femminili napoletane che negli ultimi anni si sono distinte nel panorama musicale nazionale, La Niña, LNDFK, Nziria, Lil Jolie e le promesse: Ste, Rama, e Gaiè. Innovazione e tradizione sono le linee guida che hanno permesso d’invitare quattro tra le più rappresentative cantanti che s’ispirano alla storia della musica napoletana ma, con rispetto, ne traducono il linguaggio e le sonorità in nuove forme, rivolgendosi al mercato internazionale. Padrino della serata sarà un big della canzone italiana: Rkomi.

«Sono davvero felice di dare il mio contributo a questo evento, di essere sul palco con grandi artisti, mettermi alla prova e spero vivamente di piavere al pubblico e che arrivi la mia voglia di fare e cantare» - dice Gaiè, giovane cantautrice esordiente. 

Il giorno 31 Dicembre si partirà dal Concerto di capodanno dell'orchestra giovanile Nuova Scarlatti, che, in vista della ricorrenza del suo 30° compleanno, vuole sintetizzare e rilanciare gli elementi fondamentali della sua vocazione per il territorio e per il futuro dei giovani nel progetto “Un’Orchestra per Napoli”.

Per poi arrivare la sera a Piazza del Plebiscito con Peppe Iodice e il cast di Peppy Night (Francesco Mastandrea, Francesco Procopio). Ospiti Belen Rodriguez, Stefano De Martino, Biagio Izzo, Gianni Simioli, Lina Sastri, Peppino Di Capri, Andrea Sannino, Rosario Miraggio, Gianluca Capozzi. Dopo la mezzanotte gran finale con dj set Daniele Decibel Bellini e live di Lucariello e Franco Ricciardi in concerto.  La musica, la comicità e l’improvvisazione animeranno un intreccio artistico e narrativo vivace e ricco di ospiti. 

La notte si concluderà con due palchi sul Lungomare con gli artisti del collettivo Drop Eventi, società di organizzazione e comunicazione attiva da oltre vent’anni sul territorio regionale e specializzata nella produzione di eventi di spettacolo.

CONSULTA IL PROGRAMMA COMPLETO DEL CAPODANNO A NAPOLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA