Genoma, 100 anni di studio all'Anton Dohrn: «La salvaguardia del pianeta passa dagli oceani»

Lunedì 13 Settembre 2021 di Oscar De Simone
Genoma, 100 anni di studio all'Anton Dohrn: «La salvaguardia del pianeta passa dagli oceani»

Lo studio del genoma per la conoscenza della vita e la salvaguardia degli oceani. Questo il tema di discussione del convegno che ripercorre i “primi cento anni”  di ricerca e che questa mattina, alla stazione zoologica Anton Dohrn, vede riuniti i massimi ricercatori ed esperti in materia. Una ricerca che mira ad ampliarsi ancora nel tempo, puntando allo studio della biologia molecolare come risposta ai tanti interrogativi a cui ancora gli scienziati intendono rispondere.

«Abbiamo un dovere soprattutto morale - afferma il presidente della stazione zoologica Roberto Danovaro - nei confronti dell’umanità. Tutto quello che siamo dipende dai nostri geni e lo studio in questa direzione ci porta a confrontarci con ciò che sarà lecito o non lecito fare. Così abbiamo modificato il pianeta sarà possibile modificare noi stessi e qui si porranno diversi problemi etici. Pensiamo solo che all’interno degli oceani abbiamo tra le più grandi sequenze genomiche del pianeta e gli strumenti che ora abbiamo per decodificarle, sono quelli che comunque ci permetteranno di risolvere molti problemi futuri. Ecco perché è importante proseguire in questa direzione. La salvaguardia del pianeta e della vita in mare passano anche da qui. Da queste ricerche che noi tutti vogliamo contribuire a portare avanti».

Video

Ultimo aggiornamento: 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA