Innovazione e sviluppo dell’edilizia: al Cfs incontro sulle competenze

Giovedì 5 Ottobre 2017
Nuove competenze tecniche per un settore delle costruzioni in grado di ritrovare la via della crescita e fronteggiare più efficacemente la crisi: se ne discute al convegno-seminario organizzato lunedì 9 ottobre dal Centro Formazione e Sicurezza di Napoli (in sigla Cfs, presieduto dall’ingegner Paola Marone, vice presidente dell’Ordine degli ingegneri di Napoli). Appuntamento dalle ore 10 nel nuovo auditorium del Cfs in via Leonardo Bianchi 36.



“I Centri Sperimentali di Sviluppo delle Competenze – spiega Paola Marone - si sono rivelati una concreta opportunità di sviluppo territoriale e in grado di generare un cambiamento di rotta. I Centri – prosegue - hanno offerto l’opportunità di far convergere attori sociali e istituzionali sullo stesso binario, realizzando in Campania azioni utili a sostegno dello sviluppo, in un settore come l’edilizia, a lungo trainante per l’economia regionale”. Di azioni a sostegno delle costruzioni c'è ancora bisogno, considerato che la crisi del settore non si è ancora conclusa. Gli ultimi dati sull’andamento dell’economia mostrano un quadro migliore rispetto alle attese, ma si assiste ancor oggi a una crisi di investimenti. La realtà dei dati mostra uno scenario peggiorativo rispetto alle previsioni di inizio anno: se a gennaio l'ANCE, associazione nazionale costruttori, prevedeva una crescita degli investimenti in costruzioni dello 0,8% per il 2017, attualmente ha dovuto ribassare le stime a un incremento di solo lo 0,2%. Il sistema, dunque, è ancora fermo, le risorse non vengono spese e i cantieri non aprono.


“E l’occupazione in edilizia – sottolinea Giovanni Passaro, vice presidente del Cfs - ancora non riparte, dopo la grave perdita a livello nazionale di oltre 600 mila unità dall’inizio della crisi, ossia dal 2008 ad oggi”. Nel corso del convegno – che inaugura il nuovo auditorium del Cfs, capace di 350 posti a sedere - saranno forniti i risultati di uno studio sui fabbisogni di innovazione nel settore delle costruzioni e sulle nuove figure professionali in edilizia. Durante l’evento sarà inoltre consegnato un riconoscimento al Presidente uscente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, Luigi Vinci, e al consiglio uscente per l’attività svolta a favore della categoria e del territorio. Un riconoscimento speciale alla memoria sarà consegnato ai familiari del Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri Marco Senese, scomparso prematuramente nel 2016, nel corso della consiliatura.


L’Ordine ha deciso anche di rendere omaggio alla figura di Senese anche intitolando a suo nome un concorso per il conferimento di quattro borse di studio per tesi di laurea che abbiano a oggetto idee e progetti innovativi per lo sviluppo tecnologico e il miglioramento della qualità della vita. L’incontro – coordinato dal vice direttore del Tg3 Giuliano Giubilei - si apre con i saluti di: Paola Marone e Giovanni Passaro, Presidente e Vice Presidente del Cfs; Francesco Tuccillo, Presidente dell’Associazione dei costruttori di Napoli (Acen); Luigi Vinci, Presidente uscente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli. Interverranno, fra gli altri, gli ordinari Edoardo Cosenza (vincitore delle recenti elezioni per il rinnovo dell’Ordine degli ingegneri e prossimo Presidente), Andrea Prota (Segretario Ordine Ingegneri di Napoli) e Gennaro Biondi, dell’Università degli Studi Federico II; Marco Di Ludovico, Università degli Studi Federico II; Chiara Marciani, Assessore alla Formazione e al Lavoro della Regione Campania; Rodolfo Girardi, Vice Presidente dell’Associazione nazionale costruttori; Massimo Calzoni, Presidente Formedil; Ennio Rubino Presidente di Stress, Distretto di Alta Tecnologia; Stefano Russo, Consigliere uscente dell’Ordine degli ingegneri e Presidente di Edil-Lab; l’economista Massimo Lo Cicero, Università La Sapienza di Roma; Bruno Discepolo, Architetto e urbanista; rappresentanti sindacali di Filca Cisl e Feneal Uil.
© RIPRODUZIONE RISERVATA