Napoli: chiude l’anagrafe al Centro Storico, la protesta dei Comitati

Martedì 29 Dicembre 2020 di Attilio Iannuzzo
Napoli: chiude l’anagrafe al Centro Storico, la protesta dei Comitati

Chiude l’anagrafe all’ex Ospedale Pace, vecchia sede del parlamentino della Quarta Municipalità. Dal primo gennaio infatti l’ufficio non sarà più aperto al pubblico. L’anagrafe sarà collocata a Gianturco. La notizia è stata comunicata con una nota stampa dal direttore della Quarta Municipalità.

«Un’amara conclusione di fine mandato  - reclama il protavoce del Comitato “Lenzuola Bianche” Armando Simeone - da parte  degli organi politici della Municipalità che, al riguardo, tacciono. I residenti del quartiere dovranno spostarsi nella già affollata sede di via Gianturco che, logisticamente, risulta molto distante per chi proviene dal quartiere San Lorenzo». Il disagio è legato anche alla mancanza di mezzi di trasporto e dunque di un mancato collegamento tra le sedi comunali.  

Anche le associazioni Nelson Mandela e la Savio Condemi si uniscono alla denuncia di Simeone. “Facciamo appello al Sindaco di Napoli  - continua Simeone – affichè possa trovare una diversa sede sostitutiva al Centro e consentire ai circa 50mila cittadini interessati di fruire dei servizi essenziali senza patire particolare disagio».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA