Incendio campo Rom di Barra: chiesto ​il dissequestro per avviare la bonifica

Domenica 29 Agosto 2021 di Oscar De Simone
Incendio campo Rom di Barra: chiesto il dissequestro per avviare la bonifica

Continuano a fumare i roghi del campo rom di Barra dove, lo scorso 11 Agosto, un vasto incendio ha ridotto in cenere baracche ed alloggi di fortuna. Un vero disastro ambientale e sociale che ha costretto 120 persone di etnia rom, a lasciare la zona per essere ospitati nell’ex scuola Deledda di Soccavo. 

Emergenza che però non sembra ancora cessata a causa delle sostanze rilevate nell’aria dalle squadre dell’Arpac - con livelli di benzopirene due volte oltre il limite stabilito - e dell’allontanamento dei minori, regolarmente iscritti agli istituti scolastici locali. 

Video

«Abbiamo tanti bambini - afferma il presidente della commissione politiche sociali della VI Municipalità Massimo Morga - regolarmente iscritti agli istituti scolastici del nostro territorio. Tutti integrati nel tessuto sociale di Barra e che anche durante la Dad, hanno fatto registrare dati incoraggianti rispetto alle presenze. Adesso, anche grazie ai volontari che sono intervenuti in un primo momento, vorremmo capire in che modo aiutarli a riprendere la scuola. Ma non solo. Vogliamo anche che la popolazione sia rassicurata e per questo chiediamo il dissequestro dell’area, per una rapida ispezione ed una bonifica dell’intero campo rom».

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 08:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA