Don Giustino Russolillo, due murales a Pianura e la dedica della stazione Eav

Domenica 21 Giugno 2020 di Giuliana Covella

Il Beato circondato dai bambini e i ragazzi che salvava ogni giorno nelle campagne e lui stesso che osserva in un angolo il cantiere di quella che sarebbe diventata la “Casa” dei Vocazionisti. Sono i due murales opera di street art realizzata da Luca Danza che raffigureranno don Giustino Russolillo nella stazione Eav di Pianura, che dai primi di luglio porterà il suo nome. Così dopo la statua che campeggia sulla rotonda da cui ci si immette nel quartiere, anche la stazione della Circumflegrea sarà dedicata a don Giustino.

Nato a Pianura il 18 gennaio 1891, padre Russolillo è stato proclamato beato della Chiesa cattolica da Papa Benedetto XVI il 7 maggio 2011. Nel 1913 fondò una congregazione religiosa per aiutare i ragazzi privi di mezzi finanziari a diventare sacerdoti: nacquero così i Padri Vocazionisti, le Suore Vocazioniste e l’Istituto secolare delle Apostole Vocazioniste della Santificazione Universale. Fu inoltre parroco della chiesa di San Giorgio Martire fino alla sua morte avvenuta il 2 agosto 1955.
 

 

L’opera di street art realizzata da Luca Danza nella stazione di Pianura è stata fortemente voluta dall’Associazione Amici di Don Giustino, come sottolinea uno dei componenti nonché capogruppo Pd alla IX Municipalità Giorgio Birra: «Da cittadino di Pianura e devoto a Don Giustino mi sono impegnato per dare lustro alla sua carismatica figura. Dedicandogli la stazione di Pianura faremo conoscere questo sacerdote che si è tanto speso per la comunità non solo a chi vive qui, ma anche a chi è di passaggio in treno».

Il progetto dovrebbe vedere la luce nelle prossime settimane, come spiega Umberto De Gregorio, presidente Eav: «L’abbiamo finanziato ma è stato realizzato con il contributo di volontari, cioè artisti di strada che hanno già lavorato in altre iniziative simili per noi. Un dato importante è che i murales e l’intitolazione sono frutto di un’iniziativa del territorio che ci è stata sottoposta e che abbiamo accolto con favore, che avrà costi bassissimi e soprattutto permetterà di ridare dignità a questa stazione come alle altre dove siamo già intervenuti».

Ultimo aggiornamento: 18:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA