La favola di Federica, la tartaruga salvata a Portici ora nuota a Tenerife

di Paola Russo

  • 276
Dal Golfo di Napoli, dove era rimasta ferita e impossibilitata a nuotare, alle calde acque di Tenerife. La storia della tartaruga «Federica», come l'hanno amorevolmente ribattezzata al Centro ricerche tartarughe marine di Portici, inizia proprio nelle acque partenopee. In quello stesso mare dove un'elica le aveva provocato lesioni talmente gravi al carapace, da non poter più nuotare liberamente. Ridotta in quelle condizioni, le aspettative di rivederla ancora sguazzare in acqua erano del tutto remote. Un parere evidentemente non condiviso dagli esperti del Centro porticese che hanno accolto Federica nelle loro vasche, seguendola passo dopo passo in quel tentativo di riabilitazione.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Giugno 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP