Napoli, lavori in corso: riaperta la galleria delle Quattro giornate, ora si corre per il tunnel della Vittoria

Domenica 24 Ottobre 2021 di Paolo Barbuto
Napoli, lavori in corso: riaperta la galleria delle Quattro giornate, ora si corre per il tunnel della Vittoria

Mercoledì mattina il problema: chiusura della galleria delle Quattro Giornate per problemi di infiltrazioni. Sabato mattina la soluzione: realizzazione di una struttura di protezione per consentire l’accesso alla galleria in sicurezza, e riapertura del tratto stradale. 

Il primo atto dell’amministrazione Manfredi lascia ben sperare. Intervento immediato per aggirare un problema, soluzione trovata nel giro di tre giorni che per la città di Napoli è una specie di miracolo. La riapertura del tunnel ieri mattina poco le nove e mezzo, alla presenza del sindaco e dell’assessore Cosenza che ha trascorso gli ultimi due giorni dentro la galleria per seguire ogni dettaglio dell’installazione del “ponte” di sicurezza: «È stato realizzato un intervento immediato per far fronte a una situazione che si trascinava da mesi - ha detto Gaetano Manfredi subito dopo la riapertura della galleria - ringrazio l’assessore Edoardo Cosenza, che lo ha seguito personalmente, l’ufficio tecnico del Comune e le imprese che hanno lavorato notte e giorno. In sessanta ore abbiamo messo in piedi una struttura provvisoria di sicurezza per alleviare i disagi. Nel frattempo, continueranno sia le attività della Procura sia quelle della nostra struttura tecnica per eliminare le cause delle infiltrazioni d’acqua: si farà un intervento radicale in modo ripristinare la Galleria al cento per cento».

Ci sono buone sensazioni sulla possibilità che la Procura, che già dalla scorsa estate ha aperto un’indagine sulla manutenzione e sui lavori effettuati nel tunnel delle Quattro Giornate, possa considerare favorevolmente la soluzione e non arrivare al sequestro come invece è accaduto per la galleria della Vittoria.

Negli ultimi giorni numerosi consulenti si sono arrampicati fin sotto la volta per verificare la tenuta strutturale del tunnel e sembra che nessuno di loro abbia rilevato problemi tali da considerare definitivamente pericolosa la situazione. Adesso sarà necessario imporre rapidità all’esecuzione dei lavori al condominio soprastante, dal quale, secondo il Comune, arrivano le perdite d’acqua che stanno minando la solidità della galleria delle Quattro Giornate. Quando le perdite saranno state eliminate basterà una sola settimana per far entrare in azione le squadre di recupero per cancellare i guai procurati dall’acqua e restituire la galleria alla cittadinanza senza restrizioni.

Attualmente, infatti, la circolazione all’imbocco del tunnel è ristretta e consente il transito di un solo mezzo alla volta. Il restringimento, sebbene meno invasivo, era già stato predisposto alla fine dell scorso mese di giugno quando vennero rilevate le prime infiltrazioni e fu lanciato l’allarme dai vigili del fuoco. 

Video

Nel frattempo anche alla galleria Vittoria è in corso lo sprint finale per restituire quel percorso ai napoletani entro i tempi stabiliti, cioè per la fine di novembre. Ma c’è sopratutto la grande novità dell’intervento predisposto anche per il rifacimento del manto stradale.

Si tratta di una segnalazione fatta proprio dal Mattino la scorsa estate: nell’ambito dei lavori di ristrutturazione della galleria Vittoria nessuno aveva pensato a prevedere il rifacimento dell’asfalto. Si correva il rischio, insomma, di avere la riapertura della galleria entro i tempi stabiliti ma di doverla richiudere qualche settimana dopo per consentire nuovi lavori sul manto stradale che era già in pessime condizioni prima della chiusura e che i lavori in corso avrebbero certamente devastato. 

 

Con una imprevedibile corsa contro il tempo, palazzo San Giacomo è riuscito a individuare una ditta per il rifacimento dell’asfalto e quei lavori sono attualmente già in corso. Si svolgono durante le ore notturne quando il cantiere dell’Anas (che si sta occupando della ristrutturazione) è fermo. I lavori di messa in sicurezza procedono con una lena talmente buona da consentire la sospensione dei turni di lavorazione notturni che erano stati previsti per accelerare in caso di eventuali ritardi che, per adesso, non si sono verificati.

Al momento sotto la volta vengono agganciate le reti che garantiranno la sicurezza da eventuali altri cedimenti. Non sono belle, anzi regalano un aspetto orribile alla galleria. Ma almeno garantiscono la sicurezza e la riapertura. E, per adesso, basta questo.

Ultimo aggiornamento: 11:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA