Gioco d'azzardo, l'Asl Na3 Sud "forma" gli alunni sulla prevenzione

Venerdì 13 Maggio 2022 di Nello Lauro
Gioco d'azzardo, l'Asl Na3 Sud "forma" gli alunni sulla prevenzione

Un incontro informativo e sopratutto formativo con gli studenti per spiegare e confrontarsi sulle conseguenze delle dipendenze del gioco d'azzardo. E' quello andato in scena al centro Nadur a Cicciano organizzato dall'Asl Na3 Sud con i ragazzi delle terze classi della scuola media "Giovanni Pascoli". Il dipartimento delle dipendenze dell'azienda sanitaria locale ha stilato un progetto "Gioco in rete" di prevenzione che mira a valorizzare i fattori protettivi e ridurre al minimo i fattori di rischio e che coinvolge, in maniera attiva e concreta, attraverso una capillare campagna di informazione, docenti, genitori e alunni. Studi recenti hanno messo in evidenza che negli ultimi anni, con l'avvento dei nuovi supporti tecnologici come smarphone e tablet, il fenomeno del gioco d'azzardo è cresciuto in maniera esponenziale, sopratutto in età giovanile. Un disturbo del comportamento che può compromettere in maniera significativa la qualità della vita di una persona e quella della propria famiglia. E gli esperti del Ser.D. di Nola Carmine Papilio (responsabile del servizio), Maria Venezia (psicologa), Gilda De Martino e Annamaria Meo (educatrici) si sono confrontati con gli studenti che hanno partecipato con interesse all'incontro raccontando le loro esperienze personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA