Giovanni Falcone, un albero alla memoria nel giardino del consolato americano a Napoli

Mercoledì 8 Dicembre 2021 di Dario De Martino
Giovanni Falcone, un albero alla memoria nel giardino del consolato americano a Napoli

Una pianta nata da una gemma dell'albero dedicato a Giovanni Falcone è stata innestata ieri nel giardino del consolato statunitense di Napoli. La console generale Mary Avery e il colonnello dei carabinieri Raffaele Manicone hanno piantato l'esemplare di Ficus macrophilla nel corso di una cerimonia con cui il consolato Usa è entrato a far parte ufficialmente del progetto nazionale Un albero per il futuro. «Con questo gesto simbolico diamo il nostro contributo per il sostenere la lotta ai cambiamenti climatici e rendiamo omaggio alla memoria del Giudice Giovanni Falcone che ebbe un rapporto speciale con gli Stati Uniti», ha detto durante la cerimonia la console generale. «Questa iniziativa è il modo migliore per anticipare le celebrazioni per i 225 anni del consolato americano a Napoli che ricorreranno tra pochi mesi», ha aggiunto Avery.

Video

«Una bellissima iniziativa che mantiene vivo il rapporto esistito tra Giovanni e gli Stati Uniti, in particolare con l'Fbi», le parole di Maria Falcone, sorella del magistrato. Il progetto Un albero per il futuro viene portato avanti a livello nazionale dall'arma dei carabinieri in collaborazione con la fondazione Falcone e con il ministero della Transizione Ecologica. Il piano prevede la messa a dimora di 50mila piante per la creazione di un «grande bosco diffuso della legalità» per usare le parole del colonnello Manicone, comandante del raggruppamento carabinieri biodiversità. Non solo piante autoctone ma anche quelle nate dalle gemme dell'albero di Falcone. «È un simbolo -ha spiegato Manicone - che unisce il rispetto dell'ambiente alla cultura della legalità». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA