«I lidi militari non pagano l'acqua», il sindaco di Bacoli scrive al Ministero della Difesa

Martedì 30 Luglio 2019 di Gaetano Scotto di Rinaldi
Tre lidi militari nel comune di Bacoli sono finiti nell'occhio del ciclone per non aver pagato le tasse relative all'erogazione idrica. Nonostante la diffida ufficiale arrivata nelle ultime settimane, questi non hanno colmato il debito. La situazione ha costretto il sindaco Della Ragione a scrivere al Ministero della Difesa: «Nessuno può sentirsi immune dinanzi ai propri obblighi tributari. Chi ha l’onore di rappresentare lo Stato ha, ancora di più, il dovere di dare l’esempio». I tre lidi devono una somma complessiva pari a 31.461,92 euro. «Il primo - continua il sindaco - ha maturato un debito di 14.277,32 euro; il secondo, di 11.012,24; il terzo, una cifra di 6.222,36 euro. Alla scadenza dell’ultimo sollecito, saremo costretti a staccare i contatori idrici». Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA