Lungomare di Napoli, confermato il restyling e spunta l'idea di due nuovi parcheggi

Martedì 11 Gennaio 2022 di Valerio Esca
Lungomare di Napoli, confermato il restyling e spunta l'idea di due nuovi parcheggi

Lungomare aperto alle auto in determinate fasce orarie ad esclusione del weekend; creazione di due parcheggi, uno a piazza Vittoria e l'altro al Molosiglio; e sprint sul progetto di restyling approvato dalla vecchia giunta. La discussione sull'ipotesi Ztl-lungomare, anticipata dal Mattino, si è tenuta ieri durante la commissione Mobilità, presieduta da Nino Simeone. Presente anche l'assessore Edoardo Cosenza, che ha chiarito: «La proposta di Ztl è della commissione non dell'amministrazione, che però non è contraria all'apertura al traffico del lungomare. Anche in caso di pedonalizzazione, infatti - ribadisce Cosenza - è necessario prevedere la possibilità di apertura in caso di situazioni di emergenza, ma qualsiasi intervento non può prescindere dalla risoluzione dei problemi del trasporto su ferro, dalla creazione di nuovi parcheggi e da un piano ambientale che tenga conto di tutta la viabilità della zona. Inoltre il progetto esecutivo della riqualificazione del lungomare - ricorda l'assessore - come si evince anche dai rendering, prevede due corsie ciclabili e due carrabili, quindi contempla una flessibilità nell'uso delle auto».

Il Comune è pronto a tirare fuori una veccia proposta, ampliandola, che prevede l'individuazione di alcune aree da destinare ai parcheggi, due dei quali dovrebbero sorgere proprio nella zona di Chiaia. Un lavoro da portare avanti parallelamente alle opere di restyling del lungomare, finanziate per 13,2 milioni di euro con fondi Pon metro, e che andranno completate entro il 31 dicembre 2023, pena la perdita dei finanziamenti. Il progetto, già approvato (420 i giorni di lavori contemplati), prevede anche la disponibilità di 300mila euro da destinare all'acquisto di nuove tecnologie. «Anche il tram tornerà fino a piazza Vittoria e successivamente a piazza Sannazaro, grazie a un finanziamento contenuto nel Pnrr» annuncia poi Cosenza. La proposta di apertura al traffico si scontra con il no dei rappresentanti delle associazioni di categoria presenti alla riunione: Adele Pignata di Federalberghi Napoli, Antonino Della Notte di Aicast e Antonio Viola di Confesercenti, che però non si è detto contrario ad un'ipotesi di apertura nella fascia oraria 7-10. Luigi Carbone dei Verdi ha ribadito invece la posizione «sulla assoluta necessità di non fare passi indietro rispetto alla pedonalizzazione». Alessandra Clemente, da ex assessore, ha definito «impopolare qualsiasi ipotesi di riapertura». Toti Lange (Misto) ha invitato l'amministrazione a «fare scelte ragionando con praticità e buon senso». Favorevole all'apertura Essere Napoli con Giuliano Annigliato mentre per Catello Maresca «sarebbe utile aprire alle auto in fasce orarie definite». 

Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA