Maradona, la statua allo stadio: via alla cerimonia d'inaugurazione

Giovedì 25 Novembre 2021 di Gennaro Arpaia
Maradona, la statua allo stadio: via alla cerimonia d'inaugurazione

È stato tolto il velo alla prima statua omaggio per Diego Armando Maradona sotto la pioggia incessante di Napoli. L’opera realizzata dal maestro Domenico Sepe è stata un regalo del Comune di Napoli ai tifosi: «Sono un grande tifoso, le mie radici sono in questa città, con questa statua volevamo tenere l’eternità di Diego e di chiunque lo abbia sostenuto».

 

Svelata all’esterno dello stadio che da un anno porta proprio il nome del Pibe de Oro, la statua resterà tra le Curve fino alle 22 di questa sera, per essere osservata dai tifosi nel primo anniversario della morte di Diego prima di trovare una collocazione definitiva (ancora da decidere). Tanti i presenti all’evento di stamattina: circa 300 i tifosi intervenuti all’esterno dello stadio, poi anche Aurelio De Laurentiis, il patron del Napoli che aveva già fatto visita al murales dei Quartieri Spagnoli e che ha fatto il bis a Fuorigrotta. «La statua mi piace? Quello che resta importante è il mito di Diego e che venga tramandato sempre» ha detto il numero uno azzurro mentre i tifosi alle spalle si dividevano tra il sostegno e la critica. 

Video

Sono arrivati poi anche gli ex compagni: da Renica a Bruscolotti, da Giordano a Carannante fino a Corrado Ferlaino, tutti presenti per un ricordo di Diego insieme con l’assessore allo sport Emanuela Ferrante. Tanti gli omaggi in tutta la città tra ieri e oggi: alle 15 è attesa a Fuorigrotta la delegazione dei tifosi del Boca Juniors arrivata nelle scorse ore a Napoli, poi nel pomeriggio la fiaccolata dedicata a Diego che toccherà il famoso “Largo Maradona”, la piazza dei Quartieri Spagnoli in cui campeggia il suo murales e diventata ormai un punto di ritrovo per tanti tifosi dell’argentino. 

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 07:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA