Marano, la guerra delle salsicce: è polemica per gli alimenti esposti

di Ferdinando Bocchetti

MARANO - Dopo il pane e i carciofi esposti agli scarichi delle automobili, ora tocca alle salsicce. Salsicce, non ancora essiccate, esposte in bella mostra da giorni all'esterno di qualche rivenditore. La polemica sulle occupazioni di suolo e sugli alimenti deperibili venduti o conservati praticamente in strada, in spregio alle più elementari norme igienico-sanitarie, tiene ancora banco in città. Gli ultimi provvedimenti (multe comminate dal Comune) hanno sortito qualche effetto soprattutto nelle zone a ridosso del municipio, dove i negozianti, da qualche mese, sembrano essere più rispettosi delle normative sull'occupazione delle aree pubbliche e sulla conservazione degli alimenti. In periferia e in alcuni punti del centro storico, invece, c'è ancora tanto da fare. Analoghe scene si registrano in tanti altri punti della provincia di Napoli, soprattutto sulla circumvallazione esterna, tra i comuni di Mugnano, Melito e Villaricca. Frutta, verdura, pesce e quant'altro continuano ad essere esposti in strada, spesso a ridosso delle aree più trafficate ed inquinate.    
Martedì 5 Dicembre 2017, 20:36 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2017 20:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP