Materdei, giovani volontari ripuliscono le aiuole: «La città è di tutti, diamo un segnale positivo»

I volontari dell'associazione Giovani Promesse ripuliscono le aiuole di Materdei
ARTICOLI CORRELATI
di Antonio Folle

I giovani di Materdei dicono no al degrado e si rimboccano le maniche in prima persona per dare il loro contributo. E' la bella pagina di civiltà scritta stamattina dai ragazzi dell'associazione Giovani Promesse che sono intervenuti per una radicale pulizia delle aiuole che circondano la fermata della Linea 1 a piazza Scipione Ammirato. La stessa aiuola finita più volte nel mirino delle critiche per la pessima abitudine da parte di alcuni proprietari di cani della zona, di condurvi i loro animali per espletare i propri bisogni fisiologici. 
Armati di grosse scope, rastrelli, guanti sterili e sacchi neri i ragazzi - una quindicina a cui si sono aggiunti altri ragazzi che giocavano a pallone nelle vicinanze - hanno pulito l'intera aiuola raccogliendo una enorme quantità di rifiuti e piantando cartelli che invitano i residenti del quartiere ad una maggiore civiltà. 
 

«Siamo qui per lanciare un segnale - spiega Salvatore Paternoster dell'associazione Giovani Promesse - noi giovani non vogliamo solo lamentarci, ma vogliamo dare il nostro contributo per il miglioramento della nostra città. Per questo abbiamo deciso di cominciare da questa aiuola così bistrattata. Speriamo che dopo questa azione i residenti del quartiere siano più coscienziosi e si rendano conto che una aiuola non può essere usata come wc per i cani. Soprattutto - prosegue Paternoster - che esistono regole che vanno rispettate, come quelle che riguardano la rimozione delle feci canine che attirano insetti e impediscono ai bambini di avvicinarsi agli spazi verdi che dovrebbero essere dedicati a loro».
 
 

L'associazione Giovani Promesse e il Comitato Materdei nelle prossime ore lanceranno una proposta di adozione all II Municipalità guidata da Francesco Chirico. «L'esempio che hanno dato questi ragazzi è meraviglioso - afferma il presidente del Comitato Materdei Marco Ferrari - e speriamo che serva a fare da sprone a tanti altri giovani della città. In un periodo storico in cui i valori si stanno perdendo esempi come questo sono un toccasana per questo quartiere, per questa città e per il nostro paese che deve ripartire proprio dai questi giovani volenterosi»
Sabato 14 Settembre 2019, 16:08 - Ultimo aggiornamento: 14-09-2019 16:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-09-14 17:22:24
Speriamo bene,queste iniziative di liberi cittadini,che mirano al ripristino della pulizia e del decoro urbano,sono sempre più frequenti,forse dimostrano che siamo ad una inversione di tendenza.Forse la gente,almeno una parte dei napoletani,sono stanchi di tanto sudiciume e degrado e stanno reagendo anche a tanta indifferenza.Per un rinnovamento culturale,ci vorrà tempo,molto,ma lascia ben sperare e un grazie a tutti quei cittadini che respingono la cultura del menefreghismo,che ha fatto precipitare la nostra città,negli ultimi posti,in termini di qualità della vita.
2019-09-14 16:58:16
Sindaco e tu le mani quando te le sporchi? Stai distruggendo una città e ancora fai finta che tutto vada bene perke tanto ci sono i turisti, perche tanto facciamo le feste sul lungomare con tassa di occupazione suolo scontata(perché?), ma nel frattempo il degrado, l'incuria e la maleducazione stanno sotterrando questa città.

QUICKMAP