Metropolitana di Napoli, tornelli chiusi per evitare la ressa

di Paolo Barbuto

2
  • 95
Non v'aspettate un racconto di grandi disagi che mettono in ginocchio una città, questo sarà un racconto di piccoli disagi che, però, mettono in ginocchio la vita delle persone: il ritardo per una coda alla Metro che ti fa prendere un rimbrotto al lavoro, la chiusura di un funicolare che ti costringe a prendere il taxi per non mancare a un appuntamento importante, la rabbia per aver scelto di utilizzare il trasporto pubblico in una città che non riesce a garantire un servizio preciso. Qui a Napoli le cose funzionano un po' a caso, i bus passano a orari indefiniti, la Metropolitana arriva con ritardi variabili e imprecisati, le funicolari ti sbattono le porte in faccia all'improvviso.

Ma se il problema del trasporto su gomma è atavico e sotto gli occhi di tutti (traffico, mezzi antiquati, lavori che bloccano le strade), quello che viaggia sulle rotaie non dovrebbe essere così inattendibile. E invece lo è.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Novembre 2018, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-11-09 15:21:35
Niente non funziona niente in questa citta'. Scusa napoletanomedio ma la tua macchina ha le ali, a Napoli devi volare 5 matri da terra per superare traffico
2018-11-09 09:58:18
Ma che me ne importa tanto io prendo la macchina

QUICKMAP