Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Msc Virtuosa nel porto di Napoli:
«Nel 2022 prevediamo 250mila ospiti»

Mercoledì 13 Aprile 2022 di Emma Onorato
Msc Virtuosa

Per la prima volta Msc Virtuosa fa il suo ingresso nel porto di Napoli. È una delle navi più  grandi  della flotta, fa parte della classe Meraviglia ed è l'ultima arrivata nella famiglia di Msc crociere. La nave, varata lo scorso novembre a Dubai, arriva in città direttamente dagli Emirati Arabi. Si distingue per la sua classe innovativa: non a caso è la prima nave ad ospitare un bartender umanoide: Rob, al timone di un bar dal taglio futuristico, che sarà pronto a preparare e servire svariati cocktail. Un barman robotico tutto fare che di certo non manca di humor: se particolarmente ispirato può intrattenere i suoi ospiti con battute di spirito, barzellette e indovinelli.

Così Msc Virtuosa sbarca nel porto di Napoli, un porto  centrale nella strategia di Msc Crociere, motivo per cui è stato rafforzato lo scalo partenopeo: la città vedrà, per l'intera stagione estiva, l'arrivo di due navi a settimana: Msc Opera (ogni sabato) e Msc Seaview (ogni lunedì).

Pronte a regalare uno splendido itinerario nel Mar Mediterraneo. Con Msc Seaview si andrà alla scoperta di Messina, La Valletta (Malta), Barcellona, Marsiglia  e Genova. Mentre a bordo di Opera si potrà raggiungere Genova, Palermo, Marsiglia, Barcellona e La Goulette. Inoltre Leonardo Massa, country manager Msc crociere, nel presentare le novità della prossima stagione annuncia che «per tutto il 2022 prevediamo di effettuare a Napoli 90 scali, movimentando circa 250 mila ospiti». Numeri importanti che in aggiunta al doppio scalo partenopeo sottolineano «quanto sia strategica questa città per Msc crociere e quanto crediamo nell'ulteriore sviluppo che si può fare su questo territorio». Una meta ambita «non solo dagli italiani, ma anche da tanti stranieri che scelgono l'itinerario delle navi con scalo a Napoli. Questo perché alla città viene riconosciuto un grande valore sia a livello nazionale che internazionale». Poi ricorda che la carta vincente del turismo resta la destagionalizzazione e  «il  business delle crociere si è distinto nel dimostralo». Il settore delle crociere ancora non si è ripreso del tutto ma si sta operando per tornare all'apice: «Un'industria che a inizio febbraio, quando stava terminando la quarta ondata pandemica, respirava un certo turismo nell'aria relativo alle riaperture. C'era un'euforia incredibile e un'elevata voglia di viaggiare da parte dei consumatori. Purtroppo la guerra in Ucraina ha spiazzato tutti ed in particolare i clienti, rallentati nelle decisioni di acquisto. Ora stiamo misurando che il trend relativo alle vacanze, e in particolare alla crociere, è tornato positivo. Immaginiamo che per l'estate 2022 saranno i viaggi di prossimità a fare da padrone nella scelta degli italiani, che per le crociere significa viaggiare nel Mediterraneo».

Video

Dopo la pandemia, grazie al protocollo salute e sicurezza, Msc è riuscita a raggiungere un numero record di crociere che hanno portato in vacanza più di 1 milione di ospiti. Ma c'è una grande novità introdotta dal primo aprile: gli ospiti possono andare in escursione liberamente. Un cambiamento che naviga sia a favore dei passeggeri che del territorio ospitante. Ma le novità annunciate da Leonardo Massa non finiscono qui: anche il prossimo anno Napoli si conferma protagonista, diventando il porto di partenza di Msc Word Europa: la nave più green offerta dalla flotta; attualmente in costruzione in Francia, sarà consegnata nell'ottobre 2022 per poi salpare verso il Golfo Arabico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA