Fabio De Pandi ucciso dalla camorra a 11 anni, ecco la targa alla memoria a Pizzofalcone

Mercoledì 28 Luglio 2021
Fabio De Pandi ucciso dalla camorra a 11 anni, ecco la targa alla memoria a Pizzofalcone

In via Nuova Pizzofalcone, all'incrocio con via Gennaro Serra,  è stata apposta una targa in memoria di Fabio De Pandi.  Il piccolo Fabio, vittima innocente di camorra, fu coinvolto in uno scontro a fuoco tra clan rivali. È il 21 luglio del 1991 quando, ancora una volta un innocente ha pagato con la propria vita, un bambino Fabio, colpito da una pallottola vagante mentre è a passeggio con i genitori a Soccavo. Il piccolo stava salendo in auto con i genitori quando un colpo proveniente dalle spalle, gli trapassa il braccio e penetra nel torace colpendo gli organi vitali. Nel quartiere della periferia occidentale di Napoli c’è la guerra tra due clan.  A pochi metri di distanza dall’auto della famiglia De Pandi, infatti, si danno battaglia per il controllo degli affari illeciti il clan Puccinellli e il clan Perrella. Durante un breve inseguimento vengono sparati dei colpi, uno dei quali colpisce il piccolo.

L'iniziativa è stata promossa dall’assessora alla toponomastica Alessandra Clemente. La targa è stata installata a trent'anni dalla morte del piccolo Fabio, ucciso a 11 anni.  Un mesaggio chiaro, un simbolo della lotta alla camorra, alla violenza criminale e domestica sui bambini.

Video

Con l'assessora hanno partecipato alla cerimonia Domenico Ciruzzi in rappresentanza della fondazione Pol.is, il presidente della prima municipalità Francesco De Giovanni, i genitori del piccolo Fabio, e tutta la famiglia De Pandi, che si è sempre impegnata per tenere viva la memoria di Fabio.

Ultimo aggiornamento: 16:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA